olio-di-sesamo-un-ingrediente-per-tre-usi

OLIO DI SESAMO: 1 INGREDIENTE PER 3 USI

L’olio di sesamo è un ingrediente versatile e così benefico sotto molti punti di vista che è impossibile non averlo sempre in casa!

Si tratta infatti di un rimedio naturale usato fin dall’antichità soprattutto nella medicina Ayurveda, ma che oggi trova un ampio campo di funzionalità anche nella nostra cultura occidentale.

L’olio di sesamo è così versatile che può essere utilizzato a scopo terapeutico, cosmetico e alimentare.

Inoltre è ormai semplice reperirlo e non ha un costo elevato se pensiamo a tutti i suoi utilizzi.

COME VIENE PRODOTTO

L’olio di sesamo è prodotto a partire dai semi della pianta di sesamo, chiamata Sesamum Indicum della famiglia delle Pedaliaceae.

La pianta di sesamo è originaria dell’India e coltivata anche in Asia, Africa e in alcune zone del Sud Italia.

In base al colore dei semi di partenza, l’olio può avere una colorazione nera o bianca.

Questo prezioso alleato per la salute e la bellezza è ricco di acidi grassi essenziali, in particolare omega 3 e omega 6, amminoacidi essenziali e vitamine. L’olio di semi di sesamo contiene numerosi sali minerali, tra cui spiccano ferro, fosforo, magnesio e soprattutto calcio.

E’ inoltre un olio non termolabile, che non irrancidisce quindi facilmente con le temperature elevate. Questa caratteristica è dovuta alla presenza di tre antiossidanti naturali che ne garantiscono una lunga conservazione anche fuori dal frigo.

Ma vediamo subito come possiamo utilizzare questo prezioso dono di Madre Natura!

1. USO TERAPEUTICO DELL’OLIO DI SESAMO

  • Grazie all’elevato contenuto di vitamina E è un ottimo antiossidante per migliorare le funzioni cognitive e proteggere il sistema nervoso centrale
  • Favorisce la circolazione sanguigna e riduce il colesterolo
  • Aiuta a lenire gli stati infiammatori, grazie al suo contenuto di acido oleico e linoleico
  • Riequilibra il livello di calcio nell’organismo ed è quindi consigliato per prevenire l’osteoporosi e per la crescita dei bambini
  • Abbassa la pressione sanguigna e i livelli di zucchero nel sangue
  • Combatte i radicali liberi, data la presenza di elevate quantità di antiossidanti
  • Aiuta a migliorare la condizione di stitichezza, agendo come un vero e proprio lubrificante nell’intestino
  • Puoi utilizzarlo in alternativa all’olio di cocco per eseguire l’oil pulling in modo da eliminare le tossine dal cavo orale e pulire la bocca a fondo

Leggi anche: Oil pulling: il risciacquo orale più efficace

A scopo terapeutico puoi assumere fino a 2 cucchiai di olio di sesamo al giorno.

2. USO COSMETICO DELL’OLIO DI SESAMO

  • Idrata le pelli molto secche e disidratate
  • Agisce da revitalizzante naturale della pelle grazie agli antiossidanti e ai minerali in esso contenuti
  • Contribuisce a schiarire le macchie cutanee e i segni dell’acne per merito della vitamina E
  • E’ un ottimo doposole e aiuta in caso di scottature, favorendo anche un’abbronzatura più lunga nel tempo
  • Agisce come rafforzante delle unghie
  • Previene la caduta dei capelli e li rinforza. Può essere utilizzato anche massaggiato sul cuoio capelluto per un effetto purificante e antibatterico
  • E’ un olio ottimo da automassaggio sia per scopo rilassante che per trattare cellulite e smagliature, grazie all’elevata quantità di antiossidanti e alla sua profumazione particolare. Non a caso è l’olio vegetale preferito per i massaggi ayurvedici perché in grado di penetrare nella cute e assorbire molto bene eventuali principi attivi aggiunti, come erbe o oli essenziali
  • Ammorbidisce le ruvidità di gomiti e piedi in modo eccellente
  • Grazie alle sue proprietà antibatteriche è un ottimo rimedio naturale per le micosi della pelle e delle unghie
  • E’ adatto anche alla pelle grassa del viso perché è seboregolatore
  • Massaggiato sulla pelle del viso al posto della crema, aiuta a combattere i segni dell’invecchiamento e purifica la cute, riducendo i punti neri e lasciandola elastica e luminosa
  • Può essere utilizzato anche per le irritazioni da pannolino nei neonati

3. USO ALIMENTARE DELL’OLIO DI SESAMO

  • Può essere utilizzato come condimento a crudo per sfruttare le sue potenzialità al massimo. Aggiungilo nelle insalate, zuppe e verdure per godere di tutti i benefici
  • Puoi utilizzarlo anche per cucinare pesce o verdure, magari in abbinamento con l’olio EVO in modo da non alterare troppo il sapore delle pietanze
  • Puoi divertirti a preparare in casa la salsa tahin, la base per eccellenza dell’hummus di ceci (trovi la ricetta sotto)
  • Con i semi puoi preparare il gomasio, un condimento per qualsiasi piatto a base di semi di sesamo e sale marino integrale tostati che potrai usare come egregio sostituto del sale (trovi la ricetta sotto)

Quando lo utilizzi in cucina, ricorda che è un olio abbastanza aromatico e che quindi va dosato con equilibrio. In caso contrario rischieresti di ritrovarti con un piatto che non soddisfa i tuoi gusti o quelli della tua famiglia, essendo tendenzialmente non abituati a questi sapori orientali.

IN CONCLUSIONE

Ora che abbiamo riassunto la lista dei benefici dell’olio di semi di sesamo spero con tutto il cuore di averti trasmesso tutto l’amore che provo per questa meraviglia della natura. 

Ti invito a provare ad utilizzarlo, qualsiasi sia il tuo scopo, e a farmi sapere nei commenti se conoscevi già tutte le virtù dell’olio di sesamo o se inizierai ad utilizzarlo dopo questa lettura!

Un abbraccio di luce positiva!

Deborah

Lascia un commento