olio-di-neem-a-cosa-serve-usi-e-proprietà

OLIO DI NEEM: A COSA SERVE, USI E PROPRIETÀ

L’ olio di neem è un potente rimedio naturale da avere sempre a disposizione in casa date le sue mille proprietà e i diversi scopi di utilizzo per la cura della persona, degli animali e delle piante.

Cos’è l’olio di neem

Si tratta di un olio vegetale ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi di un albero originario dell’India, Azadirachta indica o Melia azadirachta, appartenente alla famiglia delle Meliaceae.

In medicina Ayurveda questo albero è considerato un rimedio in grado di curare ogni malattia. E infatti tra le sue proprietà spiccano le attività antinfiammatorie, antimicrobiche e antiossidanti, ottime per difendere l’ organismo non solo umano, ma anche di animali e vegetali.

Negli antichi testi ayurvedici il neem viene descritto come il “guaritore universale” e tuttora in India è considerato una vera e propria “farmacia del villaggio“. Le sue proprietà infatti svolgono un azione benefica per i più svariati disturbi.

L’ albero di neem, estremamente longevo e possente, è diffuso anche nel sud-est dell’Asia, Africa, Australia, Malesia, America centrale. Può raggiungere i 30 metri di altezza e i 2,5 metri di circonferenza del tronco. Conosciuto anche come Arishta, l’albero della salute, il suo nome popolare gli è invece stato attribuito in onore della dea Neemari.

L’odore dell’ olio di neem puro è decisamente pungente e sgradevole. Non a caso è spesso utilizzato come antiparassitario per piante e animali domestici, come vedremo meglio tra poco.

Composizione

La composizione chimica dell’ neem oil mette in primo piano gli acidi grassi e i triterpeni

In particolare troviamo:

  • Acido oleico, linoleico, palmitico e stearico
  • Limonoidi, soprattutto azadiractina che è un insetticida molto potente
  • Triterpeni
  • Flavonoidi

Al momento dell’acquisto è molto importante scegliere un olio di neem puro, in modo che i principi attivi non siano stati alterati dalle lavorazioni. 

In tal caso tenderà a solidificare leggermente quando la temperatura esterna è più fredda, tornando poi a presentarsi liquido con il caldo. Un po’ come accade con l’ olio di cocco, insomma.

Del neem esistono poi anche la polvere, molto utilizzata in cosmetica naturale, e le compresse.

Vediamo ora nella pratica dell’ olio di neem proprietà, utilizzi e controindicazioni!

Olio di neem a cosa serve e proprietà

Antinfiammatorio

Grazie all’acido oleico, quest’olio è in grado di lenire infiammazioni ed irritazioni cutanee, trattando con positivi risultati problematiche come psoriasi ed eczema. L’olio di neem risulta quindi ottimo per ristabilire l’equilibrio cutaneo della pelle arrossata. Va bene anche in caso di emorroidi e dolori muscolari.

Antiossidante

Grazie all’acido linoleico, l’olio di neem è utile per contrastare i danni provocati dai radicali liberi e dal naturale processo di invecchiamento. Applicato sulla cute risulta quindi essere un ottimo antiage per contrastare rughe e segni di espressione.

Antibatterico e antifungino

Si tratta di un olio particolarmente utile per la pelle acneica, ma anche per trattare molte infezioni fungine come la Candida albicans o altre che colpiscono pelle e cuoio capelluto. Per questo motivo è molto utilizzato nella preparazione di cosmetici naturali o semplicemente in aggiunta a prodotti già pronti, come detergente intimo o shampoo, per potenziarne le proprietà antimicotiche. Ideale anche per trattare le verruche.

Nutritivo

Essendo ricco di acidi grassi, l’ olio di neem risulta particolarmente adatto anche alle pelli secche e mature. Solitamente sulla cute viene utilizzato in piccolissime percentuali e miscelato con un altro olio vegetale, in funzione del tipo di pelle. La sua capacità di penetrare nella cute restituirà una pelle visibilmente più turgida ed elastica.

Cicatrizzante

È in grado di cicatrizzare ferite, tagli e abrasioni molto velocemente, promuovendo la rigenerazione cutanea. Risulta essere anche un ottimo lenitivo in caso di scottature.

Repellente – Olio di neem antiparassitario

Grazie alla presenza di azadiractina, l’olio di neem è ottimo se utilizzato come antiparassitario sia sugli animali che sulle piante. L’azione di questo limonoide si esplica in particolare togliendo ai parassiti lo stimolo di nutrirsi, interrompendo così il loro ciclo vitale. Può essere quindi usato contro pidocchi, pulci, zecche e per le infestazioni dei parassiti sulle piante di orto e giardino come insetticida naturale.

Purificante e sebo-regolatore

Se aggiunto allo shampoo abituale, il neem è un valido alleato per contrastare la forfora, riequilibrare il cuoio capelluto e pulirlo in profondità. L’odore sgradevole in questo caso può essere ovviato aggiungendo un paio di gocce del tuo olio essenziale preferito, adatto alla tua chioma.

Stimola la crescita dei capelli

Grazie all’azione purificante e nutriente, l’olio di neem permette al follicolo pilifero di rigenerarsi promuovendo così la crescita di capelli spessi e sani. Sulle lunghezze ha poi un effetti anticrespo e ripara le doppie punte.

Viste le sue innumerevoli proprietà, l’olio di neem può essere dunque utilizzato per la cura della pelle, dei capelli, sul pelo di cani e gatti, sulle piante.

Ma come si può usare?

Olio di neem come usarlo

L’ olio di neem puro può risultare irritante se applicato puro sulla pelle. In genere solo per un utilizzo localizzato, quindi su zone che si estendono per pochi centimetri, può essere usato puro.

Per tutti gli altri usi è sufficiente una piccola quantità da diluire in altri oli vegetali per la cute o in altre soluzioni per scopi diversi.

Per nessun motivo deve essere ingerito. L’utilizzo dell’olio di neem è esclusivamente topico.

Per la pelle

  • Contro acne, infezioni micotiche, verruche, herpes simplex, l’olio di neem può essere utilizzato puro applicando un paio di gocce direttamente sulla zona affetta dal disturbo e lasciando agire per almeno 20 minuti prima di risciacquare. L’ olio di neem puro sul viso, così come su altre zone del corpo, va utilizzato solo in questi casi circoscritti onde evitare irritazioni.
  • Per trattare zone più estese, affette da psoriasi, eczema, irritazioni, puoi miscelare qualche goccia in olio di cocco o altro olio vegetale in base al disturbo. Ricorda che puoi anche aggiungere poche gocce ai prodotti già pronti, come lozioni e creme, per potenziarne l’effetto antibatterico e antinfiammatorio.
  • Per le infezioni del tratto genitale, aggiungi un paio di gocce al tuo abituale detergente intimo.

Olio di neem per capelli

  • Per detergere il cuoio capelluto in profondità ed ottenere un’azione antiforfora, aggiungi due gocce di olio alla dose di shampoo abituale per il lavaggio.
  • Per un effetto anticrespo e anti doppie punte puoi invece applicare una maschera pre-shampoo con due o tre gocce di olio di neem miscelato con due cucchiaini di olio di cocco e due gocce di olio essenziale di legno di cedro o di rosmarino.
  • Contro i pidocchi miscela un cucchiaino di olio di neem con due cucchiaini di olio di cocco o di oliva, quindi massaggia sul cuoio capelluto e copri con una sciarpa. Lascia agire anche tutta la notte e al mattino procedi al risciacquo e quindi a pettinare dalla radice alle punte con un pettine a denti stretti.

Olio di neem per piante

  • Per contrastare le piante infestate da parassiti, puoi miscelare un cucchiaino di neem a un litro di acqua e ad un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido, agitando bene prima dell’uso. Quindi vaporizza sulle foglie, rispettando i giorni di irrigazione corretti, fino a scomparsa. Il neem in agricoltura è molto apprezzato perché è un efficace insetticida completamente naturale.

Olio di neem per cani e gatti

  • Aggiungi mezzo cucchiaino di olio di neem alla normale dose di shampoo e applica per un lavaggio protettivo da parassiti e batteri. Come prevenzione puoi applicare un paio di gocce di olio direttamente sul pelo dell’animale oppure puoi creare una lozione spray aggiungendo due gocce di olio in un litro di acqua. Evita in ogni caso il contatto con mucose e occhi.
  • Per le zecche, utilizza una goccia pura dopo la rimozione in modo da disinfettare naturalmente la zona (chiedi il parere del tuo veterinario).

Olio di neem controindicazioni ed effetti collaterali

Questo rimedio naturale non presenta particolari controindicazioni o effetti collaterali. Tuttavia, soprattutto se utilizzato puro, può provocare irritazioni o reazioni allergiche.

E’ quindi sempre consigliabile effettuare un test applicando una goccia in una zona nascosta del corpo e attendere 24 ore per verificare che non vi siano reazioni.

Olio di neem dove si compra

Lo puoi trovare in erboristeria, parafarmacia, farmacia e nei negozi online specializzati in prodotti naturali.

Fammi sapere se anche tu lo utilizzi e quali sono i tuoi usi preferiti!

Un abbraccio di luce positiva!

Deborah

Lascia un commento