oli-vegetali-quali-sono-i-migliori-per-la-tua-pelle

OLI VEGETALI: QUALI SONO I MIGLIORI PER LA TUA PELLE

Gli oli vegetali puri sono una valida alternativa alle creme per viso e corpo perché sono generalmente ben tollerati da tutti i tipi di pelle e garantiscono un elevato potere idratante passivo.

Sono abbastanza economici e molto usati in cosmetica vegetale perché permettono di elaborare creme naturali, oltre alla possibilità di essere utilizzati puri su pelle e capelli.

Inoltre molti di loro possono anche essere consumati internamente, rendendoli così materie prime preziose per la loro doppia utilità in cucina e in cosmetica.

Gli oli vegetali non contengono conservanti chimici e sostanze tossiche. E in più sono anche estremamente pratici: ne bastano poche gocce per il viso e sono veloci da massaggiare sul corpo a pelle ancora umida subito dopo la doccia.

Se preferisci guarda qui il video corso di cosmetica naturale – Oli vegetali. Se ti piacciono i video che proponiamo ogni settimana iscriviti al nostro canale ConsapevOlistico e attiva le notifiche per essere aggiornata sulle novità.

I prodotti che trovi in questo articolo sono di Zen Store.

Se vuoi fare un ordine ricordati di inserire questi codici nel carrello per usufruire degli sconti che abbiamo per te:

OLISTICZEN10-2022: ti sarà applicato uno sconto del 10% per tutti gli ordini a partire da 29 euro.

OLISTICZEN12-2022: ti sarà applicato uno sconto del 12% per tutti gli ordini a partire da 49 euro.

Usando questi codici sconto, oltre ovviamente ad avere la possibilità di risparmiare, supporterai il nostro lavoro e potremo continuare ad offrirti contenuti gratuiti.

Grazie di cuore per il tuo prezioso sostegno!

Cosa sono gli oli vegetali

Oli e grassi vegetali sono sostanze con un grande valore nutritivo e rappresentano la principale riserva di nutrienti nel mondo vegetale e animale.

Si tratta di ingredienti di origine naturale, estratti per pressione a freddo da frutti e semi oleosi delle piante. Ne sono un esempio l’olio di semi di lino e l’olio di mandorle dolci.

Oltre a svolgere importanti funzioni per il vegetale, come proteggere le pareti cellulari e trasportare energia da una zona all’altra della pianta stessa, sulla pelle risultano essere particolarmente emollienti e nutrienti.

Grazie alla loro composizione, sono in grado infatti di integrarsi perfettamente con il film idro-lipidico, riducendo l’evaporazione dell’acqua presente naturalmente nella cute.

Gli oli vegetali sono composti per più del 95% da trigliceridi, a loro volta formati dall’unione di tre acidi grassi con una molecola di glicerina.

Gli acidi grassi, e di conseguenza le loro caratteristiche, si possono poi differenziare in base alla loro struttura chimica in acidi grassi saturi e insaturi.

La restante parte che costituisce gli oli vegetali è rappresentata invece da insaponificabili, che sono sostanze grasse che conferiscono ulteriori peculiarità ai vari tipi di olio. Ne sono un esempio idrocarburi, vitamine liposolubili, sterolifitosteroli e carotenoidi.

Questa frazione insaponificabile conferisce importantissime proprietà all’olio vegetale. Ad esempio svolge un’azione lenitiva, fotoprotettiva, riepitelizzante e cicatrizzante.

Perché gli oli vegetali non sono tutti uguali

Ciascun olio vegetale presenta specifiche caratteristiche in funzione degli acidi grassi e delle molecole presenti nella sua frazione insaponificabile.

Ecco perché è importante imparare a scegliere il miglior olio vegetale che sia adatto alla nostra pelle per assicurarci un risultato veramente efficace, possibilmente valutandone la composizione.

Tuttavia ci sono delle proprietà che accomunano tutti gli oli vegetali, indipendentemente dal loro contenuto di acidi grassi.

Infatti oli e grassi vegetali sono tutti emollienti, perché in grado di rendere la pelle più morbida e soffice. Inoltre conferiscono alla pelle un’idratazione passiva, in quanto una volta applicati creano una sorta di barriera che impedisce la perdita di acqua e che protegge la cute dagli agenti esterni.

Al momento di scegliere un olio vegetale particolare, ci sono poi anche fattori da tenere in considerazione. Ad esempio la densità, la comedogenicità, la termolabilità, il tatto, il punto di fumo e l’irrancidimento.

Quando applicare gli oli vegetali?

Ricorda sempre che quando applichi l’olio, questo crea una vera e propria barriera che da un lato impedisce all’acqua della cute di evaporare. Ma dall’altro evita anche che le sostanze esterne penetrino.

È quindi importante applicare l’olio vegetale sempre al termine della tua routine (tonico, siero e crema) in modo da “sigillare” il tutto con questo ultimo step.

Oppure puoi usarlo al posto dell’abituale crema idratante, in combinazione con poche gocce di idrolato o semplice acqua in modo da creare un’emulsione naturale.

L’importante è non applicare l’olio prima di altri prodotti, che altrimenti non riuscirebbero a penetrare, risultando così inefficaci.

Ma passiamo ad una piccola lista di quali sono gli oli vegetali più comuni e facili da reperire. Ti darò anche alcuni consigli per capire quale può essere il più adatto al tuo tipo di pelle.

Leggi anche: Pelle: 3 chiavi per riconoscere il tuo tipo

coupon-sconto-zenstore

Olio d’Oliva (Olea europaea)

L’olio d’oliva è sicuramente il più comune e conosciuto tra tutti gli oli vegetali.

Molto utilizzato nella cucina di tutti gli italiani, può essere anche sfruttato per idratare la pelle grazie alla sua elevata affinità cutanea. L’olio di oliva è emolliente, contribuisce a riparare la pelle e a prevenire infiammazioniarrossamenti e irritazioni.

Il suo utilizzo è utile soprattutto come antiossidante perché riesce a favorire la rigenerazione cellulare e a combattere l’invecchiamento cutaneo causato dai radicali liberi e dall’esposizione ai raggi del sole.

L’olio di Oliva è utile anche se usato sui capelli più secchi e danneggiati, utilizzandolo come impacco anche in abbinamento con altri oli vegetali, come quello di Ricino.

Non è termolabile, quindi non perde le sue proprietà con il calore.

Olio di Mandorle dolci (Prunus amygdalus dulcis)

L’olio di mandorle dolci è il più diffuso tra gli oli vegetali in cosmesi, nonché uno dei preferiti dai massaggiatori. Questo perché riesce a penetrare nella cute senza lasciare l’effetto unto e ben si presta alla combinazione con qualsiasi olio essenziale si desideri aggiungere.

Può andar bene per qualsiasi tipo di pelle e, vista la sua delicatezza, è particolarmente consigliato per trattare la cute dei bambini e prevenire le smagliature in gravidanza.

È un ottimo olio base da massaggio dalle proprietà elasticizzanti e idratanti proprio perché ricco di vitamina A ed E e di acidi grassi insaturi.

L’olio di Mandorle dolci è anche antinfiammatorio e quindi utile per trattare problematiche come psoriasi, eczemi, scottature solari.

Sui capelli è un ottimo alleato in caso di chiome sfibrate, secche o danneggiate dal sole e dalla salsedine. A tal proposito è utile applicare regolarmente un impacco nutriente sui capelli umidi, facendo agire l’olio per almeno 30 minuti prima di passare allo shampoo.

Fai attenzione a conservarlo in frigo d’estate perché le temperature elevate possono farlo ossidare ed irrancidire prematuramente.

Per acquistare l’Olio di Mandorle dolci fai click qui.

Olio di Jojoba (Simmondsia chinensis)

L’olio di jojoba è in realtà una cera liquida di un bellissimo colore giallo oro, molto leggero e a rapido assorbimento. È ricco di antiossidanti naturali, in particolare di vitamina E, che ne permettono una lunga conservazione anche in presenza di temperature elevate.

È un olio vegetale indicato per tutti i tipi di pelle perché è quello che presenta in assoluto una struttura affine al sebo. È in grado di mantenere un equilibrio perfetto della cute, risultando quindi adatto sia a pelli grasse che secche.

L’olio di jojoba è un ottimo antirughesebo regolatore per le pelli grasseidratante per le pelli secche e screpolate e utile anche per riequilibrare il cuoio capelluto con problemi di dermatiti e forfora.

Data la sua leggerezza e la sua velocità di penetrazione nell’epidermide non è però indicato come olio base da massaggio.

Per acquistare l’Olio di Jojoba fai click qui.

Olio di Cocco (Cocos nucifera)

L’olio di cocco si presenta solido a temperature esterne sotto i 20°C e invece liquido a temperature superiori. Ma è sufficiente riscaldarlo a bagnomaria o sfregarne un po’ tra le mani per utilizzarlo nella sua forma liquida.

Questo olio vegetale ha un leggero fattore di protezione solare ed è ricchissimo di vitamina E e per questo motivo risulta un ottimo antiossidante per la pelle.

L’olio di cocco è utilizzato frequentemente come olio da massaggio e rilascia sulla cute una gradevole profumazione. Inoltre è anche antibatterico e pertanto usato per trattare micosi e infezioni non solo della cute, ma anche delle unghie di mani e piedi.

Per la chioma è particolarmente indicato soprattutto come impacco pre-shampoo per capelli secchi e danneggiati donandone lucentezza e brillantezza. Tuttavia non è indicato su cute e cuoio capelluto tendenzialmente grassi, perché può ostruire i pori e aumentare l’attività delle ghiandole sebacee.

Grazie al suo potere leggermente schiumogeno è molto usato anche nella preparazione di saponi e detergenti fatti in casa.

Preferiamo sempre un olio di cocco ad uso alimentare in modo da poterne sfruttare l’utilizzo sia in cucina che in cosmesi.

Per acquistare l’Olio di Cocco biologico ad uso alimentare e cosmetico fai click qui.

Leggi anche: Oil pulling: il risciacquo più efficace e Olio di cocco per uso cosmetico

Olio di Argan (Argania spinosa)

L’olio di argan è un potente antiossidante, perfetto quindi come antirughe per le pelli mature. Ma grazie all’elevato contenuto di vitamina E (quasi 50 volte in più rispetto all’olio d’oliva) è un vero toccasana per tutti i tipi di pelle in generale.

Non a caso è chiamato “oro liquido” del Marocco: le donne africane lo utilizzano da moltissimo tempo per proteggere la pelle da vento e sbalzi di temperatura tipici della loro zona.

Purtroppo non ha un prezzo economico come gli altri oli vegetali a causa della poca resa dei frutti. Tuttavia i suoi benefici sono talmente tanti che vale la pena utilizzarlo in alternativa alle costose creme anti-age. 

È ottimo utilizzato sul viso sia su pelli secche che grasse e sui capelli per restituire lucentezza e vitalità. Ricco di acidi grassi insaturi, questo pregiato olio vegetale ha effetti elasticizzanti, lenitivi e protettivi e ben si adatta a tutte le tipologie cutanee, senza ungere.

Per acquistare l’Olio di Argan fai click qui.

Olio di Avocado (Persea gratissima)

L’olio di avocado è ricco di vitamine e particolarmente adatto a pelli mature, secche disidratate.

È molto utilizzato anche per trattare i capelli, soprattutto le chiome ricce, grazie al suo effetto anticrespo e rinforzante dovuto agli acidi grassi essenziali in esso contenuti. 

Grazie all’elevata quantità di antiossidanti è un ottimo antirughe ben tollerato anche in zone delicate come il contorno occhi e labbra. Rigenera e nutre in profondità la pelle e i capelli, stimolando anche la guarigione di ferite e scottature solari.

L’olio di avocado oltre ad essere abbastanza economico, se ad uso alimentare diventa un olio versatile dal sapore delicato ma molto piacevole. In cucina può essere utilizzato sia come condimento a crudo che in cottura (in tal caso evitiamo di usarlo per friggere altrimenti il costo sarebbe troppo elevato e la materia prima sprecata).

Per acquistare l’Olio di Avocado fai click qui.

Olio di Sesamo (Sesamum indicum)

Questo olio vegetale viene utilizzato da tempo immemore dal popolo asiatico in cucina per le sue proprietà terapeutiche. Risulta essere un potente antinfiammatorio e una valida fonte di calcio, favorisce la circolazione sanguigna, rinforzando anche il sistema nervoso. 

Dal punto di vista cosmetico l’olio di sesamo idrata la pelle in profondità ed è un ottimo antiossidante dato il suo notevole contenuto di vitamina E. Essendo seboregolatore è adatto sia alla pelle secca che alla pelle grassa.

Per tutti i suoi benefici è considerato un rimedio primario nella medicina ayurvedica, utilizzato ad esempio per l’oil pulling o per i massaggi. Si tratta di uno degli oli più consigliati per il dosha Vata e Kapha, per la sua intrinseca qualità riscaldante.

L’olio di sesamo è uno di quegli oli vegetali che dovremmo sempre tenere in dispensa vista la sua versatilità come ingrediente in cucina, come rimedio curativo e come materia prima naturale per idratare pelle, unghie e cuoio capelluto.

Per acquistare l’Olio di Sesamo ad uso cosmetico fai click qui.

Leggi anche: Olio di sesamo: 1 ingrediente per 3 usi

Olio di Ricino (Ricinus communis)

L’olio di ricino è conosciuto fin dai tempi dei nostri nonni che lo usavano per il suo effetto lassativo

In cosmetica è utilizzato soprattutto per il trattamento di unghie e capelli, data la sua affinità con la cheratina. Diventa quindi un ottimo alleato per infoltire cigliasopracciglia e capelli e per rinforzare le unghie.

Se lo acquisti ad uso interno puoi anche in questo caso utilizzarlo con un duplice scopo: fortificare capelli, unghie, ciglia e sopracciglia e per uso interno in caso di stitichezza.

L’olio di ricino è molto pesante, ma nella scala comedogenica si posiziona ad un livello 1, per cui non risulta ostruttivo per i pori. In ogni caso, vista la sua densità è consigliabile combinarlo con un altro olio in modo da agevolarne l’applicazione.

Per infoltire ciglia e sopracciglia ti consiglio di travasare l’olio di ricino in un vecchio contenitore del mascara e applicarlo con lo scovolino tutte le sere. Io stessa ti posso confermare di aver visto risultati sorprendenti in poco tempo!

Per acquistare l’Olio di Ricino fai click qui.

Olio di Rosa mosqueta (Rosa affinis rubiginosa)

Ricchissimo di acidi grassi polinsaturi, vitamine A, C ed E e anche preziosi antiossidanti, l’olio di Rosa mosqueta è uno dei più potenti oli vegetali rigeneranti.

È particolarmente indicato per le pelli più mature, contrastando rughe e segni di invecchiamento, macchie cutanee e anche smagliature.

È utile anche sulla pelle molto secca perché restituisce il nutrimento di cui ha bisogno e può essere utilizzato come contorno occhi naturale, soprattutto per un trattamento intensivo notturno.

Inoltre l’olio di Rosa mosqueta può essere utilizzato anche sui capelli fragili e con doppie punte, lucidandoli e rinforzandoli.

Per acquistare l’Olio di Rosa mosqueta fai click qui.

In conclusione

Il mondo degli oli vegetali è talmente vasto che sarebbe impossibile includerli tutti in un unico articolo.

Credo però che grazie a questa mini-guida ora puoi capire meglio come scegliere quello più adatto al tuo scopo.

In fin dei conti basta conoscere bene le materie prime per non incappare in errori!

Un abbraccio di luce positiva,

Deborah

Lascia un commento