oli-essenziali-per-la-primavera

OLI ESSENZIALI PER LA PRIMAVERA SECONDO L’AYURVEDA

In questo articolo voglio parlarti di come affrontare al meglio questa stagione, indicandoti quali sono gli oli essenziali per la primavera più adatti a questo momento dedicato al risveglio dei sensi.

Secondo la Medicina Ayurveda l’equilibrio dei dosha varia non solo durante la vita della persona e nell’arco della giornata, ma anche in base alle stagioni.

LA PRIMAVERA IN AYURVEDA

L’energia che predomina nella prima parte di questa stagione è Kapha. L’ultima fase della primavera sarà poi predominata da Pitta, che ci accompagnerà con il suo calore per tutta l’estate.

Per sentirci meglio in questo momento sarebbe opportuno lavorare per riequilibrare l’eccesso di Kapha che possiamo aver accumulato durante la stagione invernale.

Il dosha Kapha risulta dalla combinazione dell’elemento acqua e dell’elemento terra. Questa energia governa la forza e la massa, è lubrificante e protegge il sistema immunitario del corpo.

Un eccesso di Kapha provoca un aumento del muco sia nelle vie respiratorie che nel colon. Dal punto di vista mentale porta a rigidità e mancanza di flessibilità sulle idee.

La primavera può portare a far riaffiorare dei blocchi causati proprio dall’eccesso di acqua e terra nel corpo, nella mente e nelle emozioni. Questo avviene a maggior ragione se il tuo dosha predominante è Kapha.

In ogni caso, qualsiasi sia la tua naturale costituzione, in primavera è importante liberarsi dall’accumulo di tossine, depurarsi, disintossicarsi, stimolare il fuoco digestivo (Agni) e promuovere l’eliminazione anche attraverso la pelle.

QUALI SONO GLI OLI ESSENZIALI PER LA PRIMAVERA MIGLIORI

Per contrastare l’eccesso di Kapha, freddo e umido per natura, dobbiamo utilizzare oli essenziali che riscaldino e che nel contempo permettano di eliminare l’accumulo di acqua e di muco, facendo anche chiarezza mentale.

Oli essenziali quindi che diano calore e che siano drenanti, leggeri, caldi e secchi.

Ti lascio di seguito una lista degli oli essenziali per la primavera che reputo i più adatti da diffondere in casa con un diffusore d’essenze per ritornare in equilibrio in questa stagione.

  • Zenzero: è un olio essenziale molto riscaldante e dall’effetto disidratante. Aiuta in questo periodo ad eliminare l’acqua e le tossine accumulate, promuovendo la sudorazione. Disperde il freddo interiore, aumentando il metabolismo e favorendo una corretta circolazione. È anche ottimo per favorire l’eliminazione del muco. Consiglio la combinazione con l’eucalipto per rafforzare il potere espettorante in caso di forte congestione.
  • Eucalipto: è un olio ottimo per alleviare la congestione e liberare le vie respiratorie. Il suo aroma dona chiarezza mentale e aiuta a purificare gli ambienti. È ideale anche per equilibrare la pelle che potrebbe essere appesantita in questo periodo. Puoi utilizzarlo anche versando qualche goccia nell’acqua della vasca da bagno, oltre che in diffusione.
  • Menta piperita: anche se è un olio rinfrescante, è ottimo da usare in primavera per stimolare la mente e favorire il processo di depurazione. Promuove inoltre la peristalsi intestinale ed è quindi un prezioso alleato per accelerare l’eliminazione della tossine accumulate.
  • Salvia sclarea: tra tutti gli oli essenziali sicuramente uno dei migliori per favorire il processo di purificazione. Aumenta la circolazione linfatica e la sudorazione, promuovendo quindi l’eliminazione delle tossine. Ha inoltre proprietà espettoranti che permettono un’efficace espulsione del muco stagnante. Stimola la digestione e aumenta la sensazione di chiarezza mentale.
  • Arancio: è un olio stimolante del processo digestivo, in grado di aumentare il metabolismo che si deve ora risvegliare. Funge anche da espettorante per liberare le vie respiratorie. È un valido disinfettante e tonico cardiaco. Il suo aroma apre il cuore e dona un senso di equilibrio emotivo. In base alla persona può essere infatti rilassante oppure rinvigorente.
  • Melaleuca: conosciuto comunemente come tea tree, è tra i migliori oli essenziali espettoranti e disinfettanti. Pur essendo rinfrescante, può essere d’aiuto in questo periodo per alleviare stati infiammatori e congestione delle vie respiratorie.
  • Lavanda: l’olio essenziale di lavanda è uno tra quelli basici che dovremmo sempre avere in casa per le sue mille proprietà e poche controindicazioni. Per lo scopo primaverile è utile a depurare la pelle, asciugandola in modo delicato. Un vantaggio della lavanda è che la sua profumazione si combina molto bene con quasi tutti gli oli, quindi è possibile creare una miscela con diverse essenze per potenziarne l’effetto.
  • Mirra: è uno degli oli essenziali più antichi. Ideale per espellere il muco e stimolare l’attività nervosa. Lavora sui processi di eliminazione corporea, depurando il sangue e la linfa.
  • Rosmarino: l’olio essenziale di rosmarino è ottimo per aumentare la concentrazione. Essendo riscaldante, va a lavorare anche sulla depurazione dalle tossine accumulate promuovendone l’eliminazione tramite il sudore. È un olio stimolante, che agisce aumentando il metabolismo e la circolazione sanguigna.

QUALI OLI VEGETALI SCEGLIERE

Se vuoi dare una spinta in più al passaggio verso la stagione più calda, fare dei massaggi quotidiani con una base di olio vegetale in cui diluire qualche goccia di olio essenziale è la scelta migliore.

Ti consiglio di effettuare quotidianamente una spazzolatura a secco di tutto il corpo per promuovere il rilascio di tossine e migliorare la circolazione. 

Inoltre, con questa tecnica riuscirai ad eliminare le cellule morte, favorendo il rinnovo cellulare. La pelle sarà liscia e setosa come non mai!

Per creare un olio da massaggio, puoi versare in una bottiglietta di vetro scuro 60 ml di olio di mandorle dolci o di senape, che hanno un effetto riscaldante. In alternativa puoi utilizzare l’olio di jojoba o di nocciole, adatto per tutti i dosha.

Aggiungi quindi 24 gocce di una miscela di oli essenziali per la primavera che trovi più adatti al tuo scopo e massaggia tutto il corpo con movimenti circolari e dal basso verso l’alto. Sugli arti il massaggio deve essere fatto ripetutamente per tutta la lunghezza, in modo da favorire la circolazione sanguigna e stimolare il flusso linfatico. Cerca di eseguire un massaggio abbastanza vigoroso per promuovere il risveglio e l’eliminazione delle tossine.

Puoi anche eseguire questo massaggio prima della doccia quotidiana, aspettare che il corpo assorba l’eccesso di olio e poi passare a lavarti. Alla fine della doccia potresti non aver bisogno di applicare la crema idratante perché così facendo la tua pelle sarà già stata preventivamente nutrita.

Di seguito di lascio la ricetta per una miscela adatta a questo periodo, in particolare per stimolare la digestione, favorire la concentrazione, energizzare la mente, purificare il corpo e fare un pieno rivitalizzante.

OLIO DA MASSAGGIO ENERGY DETOX PRIMAVERILE

  • 60 ml olio di mandorle dolci
  • 4 gocce olio essenziale di arancio
  • 9 gocce olio essenziale di rosmarino
  • 10 gocce olio essenziale di lavanda
  • 1 goccia di olio essenziale di salvia sclarea

Inserisci tutto in un contenitore di vetro pulito e precedentemente disinfettato con alcool. Mescola per miscelare gli oli essenziali. Goditi il tuo meritato massaggio!

Evita di esporti al sole per almeno 12 ore dopo l’applicazione di questo olio perché l’arancio è fotosensibilizzante.

Non utilizzare gli oli essenziali in gravidanza o allattamento, salvo diverse indicazioni del tuo medico.

Un abbraccio di luce positiva!

Deborah

Lascia un commento