detergente-intimo-antibatterico-fai-da-te

DETERGENTE INTIMO ANTIBATTERICO FAI DA TE

  • Categoria dell'articolo:Corpo
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Tempo di lettura:15 minuti di lettura

Il detergente intimo è un prodotto fondamentale per la nostra igiene intima quotidiana. Ma sei sicura di utilizzare il sapone intimo giusto?

In questo articolo voglio lasciarti una ricetta del miglior detergente intimo, antibatterico e rinfrescante, che puoi realizzare in casa in modo semplice e veloce.

La ricetta di sapone intimo antibatterico che ti voglio proporre è efficace perché sfrutta le qualità di piante officinali e di oli essenziali, senza andare ad alterare il pH di questa zona così delicata.

Le materie prime utilizzate provengono dal sito ZenStore e ho un CODICE SCONTO PER TE, sempre valido per tutti gli ordini che farai!

Trovi i link dei prodotti utilizzati nella ricetta direttamente nella lista ingredienti. 

Quando effettui l’ordine, ricordati di inserire nel tuo carrello questi codici per usufruire degli sconti:

OLISTICZEN10-2022: ti sarà applicato uno sconto del 10% per tutti gli ordini a partire da 29 euro

OLISTICZEN12-2022: ti sarà applicato uno sconto del 12% per tutti gli ordini a partire da 49 euro

Usando questi codici, oltre ovviamente ad avere la possibilità di risparmiare, supporterai il nostro lavoro e potremo continuare ad offrirti contenuti gratuiti.

Grazie di cuore per il tuo prezioso sostegno!

Ma come deve essere il pH di un detergente intimo?

Innanzitutto è necessario chiarire subito che non bisogna mai utilizzare un sapone convenzionale per detergere le parti intime. Questo perché appunto il pH di questa zona è diverso dal resto del corpo o del viso.

Addirittura il pH vaginale cambia nel corso della vita di una donna, così come in base alla fase del ciclo mestruale.

Vediamo come avvengono questi cambiamenti del pH vaginale.

Età fertile

Varia da 3.5 a 4.5.

Durante la fase mestruale

Varia da 4 a 6. Quindi diventa leggermente più alcalino, con conseguente aumento del rischio di contrarre infezioni.

In gravidanza

Varia da 3.8 a 4.2.  In questo caso si acidifica per contrastare eventuali infezioni batteriche.

In menopausa

Varia da 6 a 7.2. Quindi si alcalinizza e vi è un rischio maggiore di infezioni.

 

Viste le premesse, capiamo presto che utilizzare un comune sapone ci espone al rischio di alterare il naturale pH della vagina con conseguente aumento delle probabilità di contrarre infezioni. Questo perché la flora batterica vaginale, cioè il delicato sistema di microrganismi che proteggono la zona dai patogeni, verrebbe altrimenti intaccata non potendo più svolgere la sua funzione protettiva.

Per le stesse ragioni è meglio non utilizzare detergenti intimi che contengano profumi sintetici, che tendono ad alterare la delicata flora vaginale.

Esistono molti prodotti naturali che ci possono assicurare sia un’efficace protezione dai patogeni sia un’azione lenitiva e rinfrescante.

Nella ricetta che ti propongo in questo articolo ho utilizzato ingredienti che possano aiutarti a ridurre i prurito e a prevenire il rischio di infezioni. Per un benessere intimo davvero naturale!

Ma prima di passare al procedimento voglio parlarti brevemente del motivo per cui ho scelto proprio questi ingredienti, in modo che tu capisca l’importanza delle materie prime scelte per la tua igiene intima.

Curiosa di saperne di più? Scopri qui sotto il dettaglio degli attivi scelti!

Piante officinali – Calendula e timo

La Calendula è antibatterica, antinfiammatoria e cicatrizzante e pertanto ottima per lenire eventuali irritazioni. Puoi anche sostituirla con la Camomilla.

Il Timo è un potente antisettico e lo useremo soprattutto per contrastare le infezioni batteriche e per disinfettare naturalmente la zona.

Acquista qui il timo secco e i  fiori di calendula secchi

Olio di cocco

Contrasta le infezioni ed ha un leggero potere schiumogeno. In particolare aiuta a prevenire la Candida albicans grazie alle sue proprietà antimicrobiche.

Leggi anche: Olio di cocco per uso cosmetico

Se hai problemi di rossori, pruriti o irritazioni puoi sostituirlo con l’oleolito di Calendula per un effetto più lenitivo sulle mucose.

Acquista qui l’olio di cocco

Gel di Aloe vera

Il gel di Aloe vera è un portento adatto a moltissimi scopi. Nel nostro caso lo includiamo nella ricetta per le sue qualità lenitive, rinfrescanti e calmanti di eventuali bruciori, irritazioni e per la secchezza vaginale.

Acquista qui il gel di Aloe vera

Estratto idroglicerico di Malva

La Malva è un potente emolliente grazie all’elevato contenuto di mucillagini. E’ antinfiammatoria e la useremo per contrastare vaginosi batteriche. Questa pianta è ottima da sfruttare ovunque sia presente un’ infiammazione.

Acquista qui la malva

Oli essenziali – Tea tree e Lavanda

L’ olio essenziale di melaleuca (tea tree oil) è l’ antibatterico per eccellenza, adatto quindi per evitare candidosi e altre possibili infezioni vaginali.

Acquista qui il tea tree oil

L’ olio essenziale di lavanda ha mille proprietà, che puoi approfondire qui, ma in particolare nel nostro caso ci interessa il suo potere calmante e lenitivo della pelle.

Acquista qui l’olio essenziale di lavanda

Se desideri un effetto rinfrescante puoi aggiungere anche l’ olio essenziale di menta piperita, mantenendo sempre un totale di 20 gocce di oli essenziali.

Acquista qui l’olio essenziale di menta piperita

Tensioattivo SCI

Lo SCI (Sodium Cocoyl Isethionate) è un tensioattivo venduto solitamente in polvere ed utilizzato per la preparazione di shampoo solidi. Tuttavia è molto delicato e quindi adatto anche all’uso su pelli e zone delicate. Inoltre a differenza di altri tensioattivi simili non penetra la barriera cutanea, non andando quindi ad alterare la cute.

Acquista qui il tensioattivo SCI

Personalmente è il tensioattivo che preferisco sia per delicatezza ed efficacia, ma anche perché ne basta una piccola quantità per apprezzarne il potere pulente e schiumogeno.

codice-sconto-zenstore

Cliccando sugli ingredienti potrai acquistarli sostenendoci senza nessuna spesa aggiuntiva da parte tua e ci aiuterai a mantenere il sito libero da pubblicità invadenti, continuando a goderti a pieno i nostri contenuti gratuitamente.

RICETTA DETERGENTE INTIMO ANTIBATTERICO

Ingredienti:

Ti ricordo di disinfettare sempre con alcool tutti gli strumenti e i contenitori che utilizzi per le tue preparazioni cosmetiche, lasciando poi ad asciugare all’aria prima di iniziare con le ricette.

Procedimento:

1. Porta l’acqua quasi a bollore e versala sopra al timo e alla calendula. Quindi copri e lascia in infusione per 10 minuti

2. Filtra l’infusione di timo e calendula e quando è ancora calda versa il tensioattivo SCI, mescolando delicatamente fino a scioglierlo del tutto, ma senza creare troppa schiuma. Lo SCI infatti si scioglie bene con una temperatura di circa 70°C

3. Lascia raffreddare e quindi aggiungi a pioggia la gomma xantana, mescolando fino a formare un gel. Puoi aiutarti anche con un mini frullatore per cappuccino

4. Aggiungi al gel la glicerina, l’estratto idroglicerico di malva e il gel di aloe vera. Mescola per amalgamare tutti gli ingredienti

5. In una ciotolina a parte mescola l’olio di cocco con gli oli essenziali fino a fonderli insieme

6. Unisci gli oli al gel e mescola per fondere il tutto

7. Aggiungi il conservante Cosgard

8. Misura il pH con le cartine tornasole. Sicuramente risulterà troppo basico. Quindi crea una soluzione con acido citrico e acqua distillata al 20%, mescola e versa una goccia nel composto, mescola ancora e torna a misurare il pH fino a raggiungere quello desiderato in base alle indicazioni che ti ho scritto all’inizio dell’articolo. Continua ad aggiungere 1 – 2 gocce di soluzione di acido citrico, mescola e misura il pH finché non raggiungi il tuo obiettivo. 

9. Travasa nel tuo contenitore finale, possibilmente con erogatore 

Se preferisci guardare il video Detergente intimo antibatterico fai da te – Sapone intimo antibatterico

Conclusioni

Come vedi creare un detergente intimo che sia delicato, naturale e soprattutto rispettoso di questa zona così delicata è davvero semplice. 

L’importante è essere consapevoli di quello che spalmiamo sulla pelle, a maggior ragione se stiamo parlando delle nostre parti intime! Per questo utilizzare un detergente intimo naturale è la scelta migliore che tu possa fare.

Sarei felice di sapere se provi a realizzare questa ricetta di sapone intimo fai da te e se hai utilizzato qualche ingrediente diverso da quelli che ti ho elencato. Perciò taggaci sui social o lasciati un commento!

Un abbraccio di luce positiva,

Deborah

Lascia un commento