crema-lenitiva-viso-per-pelli-sensibili-e-reattive

CREMA LENITIVA VISO PER PELLI SENSIBILI E REATTIVE

  • Categoria dell'articolo:Viso
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Tempo di lettura:11 minuti di lettura

Stai cercando una crema lenitiva viso per la tua pelle sensibile e reattiva? Allora sei sul posto giusto!

In questo articolo ti insegnerò a realizzare in pochi minuti una crema viso idratante lenitiva. Grazie alla sua consistenza fluida e leggera è adatta sia alla pelle secca e disidratata che alla pelle grassa, andando ad alleviare anche eventuali foruncoli e infiammazioni cutanee.

Ma che cosa vuol dire crema lenitiva? Scopriamolo subito prima di procedere con la ricetta!

Crema lenitiva significato

Una crema lenitiva viene generalmente utilizzata per quelle pelli particolarmente reattive, che hanno la tendenza ad arrossarsi facilmente, ad esempio a causa degli sbalzi di temperatura, o che soffrono di couperose

Ma si usa anche in caso di dermatite, eczema, prurito, punture d’insetto, acne ed infiammazione dei foruncoli, lievi scottature. Non solo, perché avere a disposizione una crema lenitiva significa poter contare su un prodotto che dia sollievo dopo la depilazione o la rasatura.

Insomma, anche se la tua pelle non è particolarmente sensibile ti consiglio di provare a farla e di usarla magari nelle zone più delicate, come inguine o ascelle, dopo la depilazione oppure di farla usare al tuo compagno dopo essersi fatto la barba.

Vedrai che un modo di utilizzo lo troverai sicuramente, tante sono le sue qualità!

A tal proposito, voglio spiegarti brevemente il motivo per cui ho scelto proprio questi ingredienti nella formula che sto per darti.

Acqua di rose

L’acqua di rose è la parte acquosa di questa crema viso lenitiva, proprio perché è un ottimo calmante della pelle. Lenisce efficacemente le infiammazioni e i rossori e tonifica allo stesso tempo.

Puoi sostituirla anche con semplice acqua distillata nel caso non l’avessi a disposizione o con altri idrolati calmanti, come l’ idrolato camomilla.

Olio di Jojoba

Al contrario di come può far credere il nome, l’olio di Jojoba è in realtà una cera liquida molto ricca di vitamina E. Oltre ad essere adatto a tutti i tipi di pelle, risulta essere particolarmente indicato in caso di infiammazioni, acne, psoriasi, eczema e dermatiti.

L’ho scelto per la sua leggerezza e adattabilità a tutte le pelli, da quelle secche a quelle grasse, ma se non ce l’hai puoi ad esempio sostituirlo con olio di Argan.

Oleolito di Calendula

Lo puoi fare facilmente in casa, facendo macerare i fiori secchi in olio di girasole o di oliva. 

La Calendula calma e lenisce la pelle come nessun’altra pianta officinale sa fare. Ti consiglio di avere sempre a portata di mano un barattolo di oleolito di Calendula anche per trattare lievi ferite o scottature semplicemente applicandolo in loco.

Estratto glicerinato di Malva

Anche questo è un prodotto che puoi facilmente preparare in casa e che ti verrà utile da inserire come principio attivo in moltissimi cosmetici fai da te. 

La Malva è eccezionale per alleviare infiammazioni, rossori, irritazioni e anche per schiarire le macchie cutanee provocate dai raggi solari.

Gel di Aloe vera

Impossibile non averlo in casa! Per la nostra crema lenitiva viso l’ho scelto per la sua capacità di penetrazione nella cute, andando poi a rigenerare e idratare la pelle dagli strati più profondi. 

Si tratta di una pianta estremamente cicatrizzante, utile quindi in caso di acne, ma anche riparatrice e calmante per arrossamenti e irritazioni.

Tintura di Benzoino

Il Benzoino è una resina, spesso chiamata erroneamente gomma, che se lavorato in tintura con alcool diventa un ottimo principio attivo per la pelle reattiva. 

Calma la pelle arrossata e screpolata, aiuta contro acne e brufoli, lenisce le infiammazioni e dona una profumazione mistica inconfondibile ai prodotti.

Per conoscere tutto su questa resina preziosa ti invito a leggere l’approfondimento che ho preparato per te, facendo click sul seguente link: Benzoino: proprietà, utilizzi e 3 ricette cosmetiche.

Olio essenziale di Lavanda

L’olio essenziale lenitivo per eccellenza! L’ho scelto perché si adatta molto bene a tutti i tipi di pelle, andando a calmare le zone irritate proprio dove serve. 

Puoi anche sostituirlo con olio essenziale di Camomilla per sostenere l’effetto lenitivo o di Geranio per un’azione antirughe e tonificante.

Crema lenitiva viso per pelli sensibili – Ricetta

Ingredienti per 50 gr di crema:

  • 17 gr di acqua di Rose o di acqua distillata
  • 7,5 gr di olio di Jojoba
  • 5 gr di oleolito di Calendula in olio di girasole
  • 3 gr Olivem 1000
  • 0,5 gr di tintura di Benzoino
  • 2,5 gr di estratto glicerinato di Malva
  • 13,5 gr di gel di Aloe vera
  • 0,5 gr di olio essenziale di Lavanda
  • 0,5 gr di conservante Cosgard
  • cartine tornasole

Per raggiungere il pH 5.5 prepara una soluzione di acido citrico al 20% da aggiungere al termine della formulazione.

Se vuoi approfondire l’argomento ti invito a leggere l’articolo dedicato a come modificare il pH nei cosmetici facendo click sul seguente link: pH nei cosmetici: come misurarlo e modificarlo

Prima di iniziare il procedimento, ti ricordo che devi disinfettare con alcool tutti i contenitori e gli strumenti che andrai ad utilizzare, facendo poi asciugare all’aria per qualche minuto.

Se preferisci guarda il video  Crema lenitiva viso per pelli sensibili e reattive

Procedimento:

1. Prepara la parte dei principi attivi, mescolando il gel di Aloe vera, l’estratto di Malva e la tintura di Benzoino in un contenitore che devi mettere da parte per dopo

2. Versa l’olio di Jojoba, l’oleolito di Calendula e l’Olivem 1000 in un contenitore di vetro resistente al calore e fai sciogliere a bagnomaria tenendo ben mescolato

3. Riscalda l’acqua di rose fino a raggiungere i 70°C

4. Quando oli e Olivem 1000 si sono completamente fusi, togli dal fuoco e continua a mescolare fino a che la temperatura arriva ai 70°C. La fase grassa e quella acquosa devono entrambe essere intorno ai 70° affinché l’emulsione sia perfetta

5. Versa a filo la parte grassa sull’acqua di rose, sbattendo con un minipimer, un cappuccinatore o un frustino a mano

6. Continua a sbattere fino a che la temperatura scende sotto i 50°C (puoi velocizzare il processo facendo un bagnomaria inverso, cioè in acqua fredda anziché calda)

7. Una volta che la temperatura è diminuita, aggiungi l’estratto di Malva, il gel di Aloe vera, la tintura di Benzoino che avevi precedentemente mescolato e continua a sbattere velocemente in modo che il tutto si emulsioni

8. Quando la crema è fredda aggiungi l’olio essenziale di Lavanda e il conservante Cosgard

9. Misura il pH con le cartine tornasole e se lo devi abbassare versa un paio di gocce di soluzione di acido citrico, mescola e torna a misurare il pH finché non raggiungi il 5.5

Conclusioni

Puoi applicare questa crema lenitiva viso sia al mattino che alla sera, sulla pelle ben detersa: vedrai che diventerà una delle migliori creme idratanti che tu abbia mai usato!

Come detto all’inizio, ti può venire utile anche come crema post-depilazione e rasatura oppure per le scottature. In tal caso utilizzare olio essenziale di Menta potrebbe essere utile per donare una maggiore sensazione di freschezza.

Se provi questa ricetta condividi il tuo spignatto taggandomi sui social 🙂

Un abbraccio di luce positiva!

Deborah

Lascia un commento