come-organizzare-la-dispensa-in-cucina

COME ORGANIZZARE LA DISPENSA IN CUCINA

La dispensa della cucina è una zona della casa che tende a volte a diventare disorganizzata e confusionaria in brevissimo tempo.

C’è anche da dire che essendo una delle zone in comune con tutti componenti del nucleo familiare, è facile che non si riesca a mantenerla sempre sotto controllo.

Tuttavia se seguiamo delle semplici linee guida possiamo fare in modo che la dispensa in cucina rimanga in ordine per più tempo. 

E questo ci porta numerosi vantaggi, tra cui:

  • fare le pulizie più velocemente
  • evitare di perdere alimenti perché si accumulano sul fondo
  • poter fare la spesa con maggior consapevolezza di ciò che già abbiamo e degli eventuali alimenti a breve scadenza
  • provare una certa sensazione di piacere quando apriamo la dispensa perché non vediamo più un guazzabuglio di alimenti sparsi senza senso

Prima di passare ai consigli per organizzare la dispensa della cucina, ovviamente è necessario svuotarla del tutto in modo da avere ben chiaro come poter procedere.

Leggi anche: Casa in ordine: 7 trucchi quotidiani

È il momento di mettersi all’opera!

ORGANIZZA LA DISPENSA IN CUCINA PASSO A PASSO

  • Dai la priorità nella collocazione degli alimenti che hanno una scadenza più breve e a quelli che utilizzi maggiormente, in modo da non dover continuare a spostare le cose ricreando confusione dopo poco tempo
  • Organizza per categorie di alimenti: legumi, conserve, spezie, frutta secca, pasta, semi, infusi ecc. Riponi ogni categoria di alimenti nello stesso posto
  • Crea una lista dello stock della dispensa, in modo da sapere esattamente cos’hai già e cosa invece ti serve. Così eviti anche di fare acquisti inutili
  • Utilizza contenitori di vetro adatti alla conservazione degli alimenti. Puoi anche divertirti a cercarli di un colore particolare che ti rimandi ad una sensazione di pace o particolarmente vivaci per darti un brio in più quando tornerai ad aprire la dispensa. Utilizza i contenitori per tutti gli alimenti che solitamente trovi in sacchetto, come legumi, farina, riso, pasta, pan grattato. In questo modo riesci a preservane la durata 
  • Metti delle etichette a tutti i contenitori di vetro, con la relativa data di scadenza ed eventualmente i tempi di cottura (soprattutto per la pasta)
  • Sfrutta lo spazio usando i cestini appendibili e ricordandoti sempre di collocare tutto per categoria di prodotti
  • Se acquisti prodotti preconfezionati, come tonno in scatola, cracker ecc. toglili dall’involucro principale e disponili in dei cestini in modo che occupino meno spazio. In questo modo riesci anche a tenere maggiormente sotto controllo lo stock dei prodotti


IN CONCLUSIONE

Una volta fatto il lavoro principale di svuotare la dispensa della cucina, fare la lista di ciò che hai e ciò che invece ti manca e aver organizzato per bene gli spazi che hai a disposizione, non è così complicato mantenere l’ordine.

Per aiutarti maggiormente ti consiglio di utilizzare contenitori e ceste per categorizzare i prodotti di colori che diano armonia. Sembra una banalità, ma questi complementi sono utili e ti rimarranno per molto tempo e una volta sistemati ti verrà automatico mantenere sempre la dispensa in ordine. E’ infatti probabile che andrai involontariamente a ricercare quel senso di leggerezza che ti trasmette una zona particolarmente in ordine.

Spero che questi piccoli consigli ti siano di aiuto. Se metti in pratica altre idee per l’organizzazione della dispensa della cucina fammelo sapere nei commenti.

È sempre un piacere poter condividere momenti di vita quotidiana!

Un abbraccio di luce positiva!

Deborah e Alberto

Lascia un commento