come-eliminare-la-cellulite

COME ELIMINARE LA CELLULITE: 15 RIMEDI AYURVEDICI

Come eliminare la cellulite è un cruccio di molte donne. Direi che quasi tutte almeno una volta nella vita abbiamo cercato in internet rimedi più o meno miracolosi per eliminare questo “inestetismo”.

Ma ti sei mai chiesta se oltre alle creme, ai sieri miracolosi, ai bendaggi vari che puntualmente vediamo nelle pubblicità, soprattutto appena inizia il periodo estivo, non si possa combattere la cellulite seguendo altre strade, molto più naturali e anche sensate?

In questo articolo ti voglio spiegare quali sono i rimedi naturali per eliminare la cellulite seguendo l’antica medicina Ayurveda.

Pronta? Partiamo!

coupon-sconto-zenstore

Cos’è la cellulite. Princìpi ayurvedici

Partiamo dall’inizio. Secondo la medicina ayurvedica l’individuo è un tutt’uno. Non è composto da parti frammentate. Il nostro corpo non lavora a compartimenti stagni. Tutto il contrario. E ciò significa che quando il corpo ci lancia dei segnali, può volerci dire che c’è uno squilibrio in qualche zona non visibile ad occhio nudo.

Ecco, la cellulite è proprio un segnale di qualche squilibrio

E tra poco ti spiegherò esattamente da dove ha inizio questo inestetismo, in modo da avere le idee ben chiare sulla strada da percorrere per capire come combattere la cellulite.

L’Ayurveda, a differenza di quanto siamo portate a pensare da come ci parlano medici, estetiste o nutrizionisti, non interpreta la cellulite come un problema estetico

Certo, la vediamo più o meno localizzata in determinate parti del corpo. Ma la questione secondo la medicina ayurvedica risiede in uno squilibrio più profondo.

E in particolare si tratta di uno squilibrio dei dhatu Mamsa e Meda, cioè muscoli e grasso. Ma anche di uno squilibrio legato al dosha Kapha, che deriva dall’unione dell’elemento Acqua e l’elemento Terra. 

La ritenzione idrica infatti è provocata proprio da un eccesso di acqua e terra nel corpo.

In ogni caso, ciò non ha niente a che vedere con il peso della persona.

I tessuti corporei – Dhatu

Devi sapere che il corpo umano è composto da sette dhatu, ovvero tessuti corporei, che sono i responsabili della struttura del corpo e che lo aggregano in un insieme unico. 

I dhatu si formano attraverso il processo del metabolismo, cioè da ciò che mangiamo. Il processo metabolico separa le sostanze nutritive dalle scorie in modo che queste ultime vengano eliminate dal corpo. Perciò se i dosha sono in equilibrio, la digestione e il metabolismo saranno forti e anche i tessuti, quindi l’intero organismo, saranno in salute.

Così come i dosha, anche i tessuti corporei sono fatti dall’unione dei cinque elementi. E’ nei dhatu che l’eventuale squilibrio dei dosha si manifesta.

Questi tessuti regolano il funzionamento degli organi, del sistema nervoso e di altre funzioni vitali nel corpo. 

Cellulite e tessuti corporei

I sette dhatu si nutrono e si sostengono a vicenda. Perciò se vi è un disturbo in uno di questi tessuti, gli altri ne subiranno le conseguenze a catena, proprio perché non saranno nutriti in modo adeguato.

In particolare, il dhatu Mamsa, il tessuto muscolare, ricopre gli organi vitali, consente il movimento e mantiene la forza fisica del corpo. Questo tessuto è legato all’elemento Terra. 

Il dhatu Meda, il tessuto adiposo, mantiene il grasso sottocutaneo, l’idratazione e la lubrificazione dei tessuti corporei e delle articolazioni. Questo tessuto è legato agli elementi Acqua e Terra. 

Oltre ai dhatu, il corpo è composto anche da upadhatu, ovvero tessuti secondari che però non nutrono altri tessuti né si nutrono tra di loro, a differenza dei dhatu

Più precisamente, secondo l’Ayurveda la cellulite è un disturbo legato all’upadhatu Vasa, cioè il grasso sottocutaneo o muscolare che si forma a partire dal tessuto muscolare (mamsa dhatu). 

Come vedi, la cellulite è legata quindi ad un eccesso degli elementi Acqua e Terra nel corpo. Non a caso questi elementi sono proprio quelli che formano il dosha Kapha.

Cause della cellulite secondo l’Ayurveda

La cellulite è un’infiammazione causata da un accumulo di tossine (ama), che il corpo ostruito non è in grado di smaltire nel modo corretto. E pertanto si ritrova costretto ad inviarle verso le parti più periferiche. 

Questo accumulo di tossine provoca dei ristagni che possono manifestarsi in forme diverse, tra cui anche la tanto odiata cellulite.

Quasi sempre ama è provocato da cibo non digerito. E quindi da un fuoco digestivo (agni) indebolito. 

Ecco perché lavorare sull’alimentazione corretta in base alla nostra costituzione diventa fondamentale per eliminare la cellulite. Senza una buona digestione infatti, i dosha vanno in squilibrio e ciò comporta una manifestazione diretta sui tessuti. Nel caso della cellulite la manifestazione è proprio sul tessuto adiposo.

In questo modo riusciamo ad equilibrare i dosha, soprattutto kapha dosha, e quindi a ritrovare l’equilibrio anche nei tessuti corporei. 

Questo è il primo passo per capire come eliminare la cellulite.

Cellulite e dosha

Così come esistono diversi tipi di cellulite, questo disturbo cambia anche in base al dosha dominante. Cioè la cellulite cambia in base alla nostra costituzione

Per questo l’Ayurveda consiglia rimedi per la cellulite diversi a seconda del dosha Vata, Pitta o Kapha.

Anche se il dosha più colpito da cellulite è Kapha, tutti e tre i dosha possono manifestare questo problema

Tuttavia l’aspetto e le cause di fondo saranno diverse in funzione del dosha.

Vata 

La cellulite può manifestarsi molto compatta e in modo irregolare in diverse parti del corpo. Essendo Vata secco per natura, la causa primaria della cellulite è la mancanza di idratazione e la costipazione. In questo caso i trattamenti dovrebbero essere focalizzati sull’intestino crasso. Per Vata la soluzione per eliminare la cellulite risiede principalmente nell’aumentare l’idratazione.

Pitta

La cellulite deriva da problemi circolatori, ormonali o relazionati con il metabolismo dei grassi. Può essere anche accompagnata da vene varicose. In questo caso i trattamenti dovrebbero essere focalizzati sul fegato. Per Pitta la soluzione per eliminare la cellulite risiede nel ridurre gli alimenti infiammatori.

Kapha

E’ il dosha che tende ad accumulare grasso e a soffrire di ritenzione idrica. Infatti è il dosha che più degli altri manifesta la cellulite, spesso accompagnata anche da un senso di pesantezza alle gambe. In questo caso i trattamenti dovrebbero essere focalizzati sui reni. Per Kapha la soluzione per eliminare la cellulite risiede nell’evitare un consumo eccessivo di acqua e ridurre il consumo di sale e di cibi dolci.

Quindi… 

Capiamo presto che per capire come combattere la cellulite, il trattamento andrebbe cucito su misura per ogni persona, in funzione della sua costituzione.

Di seguito vediamo i consigli generali per imparare ad eliminare la cellulite seguendo le indicazioni dell’antica medicina ayurvedica. 

Mettendo in pratica i consigli che leggerai tra poco e alimentandoti in base al tuo dosha, vedrai risultati incredibili.

Ovviamente è raccomandabile praticare un minimo di attività fisica tutti i giorni. Ad esempio 15 minuti di yoga al mattino appena ti svegli è uno dei migliori esercizi per cellulite

Sembra poco, ma se fatto con costanza ogni giorno aiuterà moltissimo ad eliminare la cellulite, sbloccando i ristagni e favorendo l’eliminazione delle tossine che, come abbiamo visto, sono la reale causa di questo disturbo.

Come eliminare la cellulite – rimedi ayurvedici

Molti sono i rimedi che l’Ayurveda mette a disposizione per eliminare la cellulite. 

Ancor più efficaci sarebbero se, come spiegato prima, venissero applicati in funzione del proprio dosha.

Di seguito ti lascio un elenco dei migliori rimedi ayurvedici per combattere la cellulite e ti darò qualche consiglio sulle eventuali variazioni da fare in base ai tre dosha.

Spazzolatura a secco

La prima operazione da fare per combattere la cellulite è la spazzolatura a secco. 

Si tratta di un rimedio economico, con il solo dispendio di acquistare una spazzola in setole naturali. E’ un massaggio di tutto il corpo che può essere eseguito anche più volte al giorno.

I benefici sono innumerevoli.

Nel caso della cellulite, il dry brushing permette di smuovere i ristagni e di far fluire la circolazione linfatica. La pelle respirerà e apparirà fin da subito più liscia sia alla vista che al tatto.

Se vuoi sapere tutto sulla spazzolatura a secco, dai benefici a come eseguirla, fai click qui.

Abhyanga

Dopo aver eseguito la spazzolatura a secco, passa ad un automassaggio. In Ayurveda viene chiamato Abhyanga.

L’ideale sarebbe effettuarlo tutti i giorni, prima della doccia, e su tutto il corpo, testa compresa.

Tuttavia puoi anche pensare di fare un massaggio completo due volte alla settimana e invece tutti i giorni massaggiare solo le zone colpite da cellulite. In questo modo dovresti riuscire a mantenere una certa costanza nei trattamenti, in modo da ottenere risultati in tempi più brevi.

L’automassaggio va fatto con abbondante olio leggermente riscaldato (va benissimo anche sfregarlo tra le mani prima di massaggiare). 

Leggi anche: Gel per gambe gonfie e pesanti fai da te naturale

Il fattore importante anche in questo caso è la scelta dell’olio più adatto al proprio dosha, da arricchire con i giusti oli essenziali.

Acquista su Zenstore facendo click direttamente sui prodotti! Utilizza i codici sconto qui sotto e risparmia sul tuo ordine.

OLISTICZEN10-2022: ti sarà applicato uno sconto del 10% per tutti gli ordini a partire da 29 euro

OLISTICZEN12-2022: ti sarà applicato uno sconto del 12% per tutti gli ordini a partire da 49 euro

Ti lascio un esempio di olio da massaggio per cellulite che puoi facilmente creare in casa, in base al tuo dosha:

Vata – olio anticellulite: 60 ml di olio di sesamo + 30 gocce di olio di essenziale di arancio o di rosmarino.

Pitta – olio anticellulite: 60 ml di olio di cocco + 30 gocce di olio essenziale di limone o di cipresso.

Kapha – olio anticellulite: 60 ml di olio di mandorle dolci + 30 gocce di olio essenziale di pompelmo o di betulla.

Essendo la cellulite un disturbo legato soprattutto al dosha Kapha, il massaggio andrebbe preferibilmente eseguito al mattino, dalle 6 alle 10, che corrisponde al tempo di Kapha durante la giornata.

Se vuoi approfondire l’argomento, ti invito a scaricare gratuitamente da qui l’ebook gratis “Oli essenziali femminili e Ayurveda“. Troverai una spiegazione dettagliata di come fare l’automassaggio, come capire il tuo dosha dominante e quali sono gli oli vegetali ed essenziali più adatti per ogni costituzione.

Udvartana

Questa tecnica ayurvedica prevede l’utilizzo di erbe drenanti in polvere che vengono strofinate sulla pelle.

Grazie allo sfregamento è possibile ottenere un effetto di calore e di esfoliazione sulla cute. E’ un trattamento quindi particolarmente adatto alla pelle di Kapha, che come abbiamo visto è anche il dosha più soggetto a cellulite.

Questa tecnica pulisce la pelle, la rende liscia, la nutre grazie alle erbe scelte, promuove l’eliminazione delle tossine, riduce il grasso e migliora il metabolismo del tessuto adiposo. 

Tutti fattori benefici per eliminare la cellulite.

Per eseguire questa tecnica puoi usare la seguente ricetta base:

Ti consiglio di aggiungere a questa ricetta base anche un cucchiaio di fieno greco in polvere, uno dei migliori rimedi per cellulite. Lo sfregamento va fatto con un certo vigore.

Acquista qui il Fieno greco

Esegui questa tecnica possibilmente dentro la vasca o la doccia per non sporcare e al termine togli la pasta risciacquando con acqua fresca. Asciuga delicatamente il corpo, che non dovrebbe aver bisogno di ulteriore idratazione. Solo per Vata potrebbe essere necessario un ultimo massaggio con un filo d’olio o una lozione leggera.

Praticare yoga

Ayurveda e yoga sono discipline sorelle. Praticare yoga tutti i giorni permette di ritrovare l’equilibrio sia fisico che mentale, ma anche di andare a sciogliere i ristagni che provocano la comparsa della cellulite.

In particolare possono risultare efficaci per combattere la cellulite le torsioni, la posizione del ponte e della candela che permettono di agire sulla zona del torace e dell’ombelico, aumentando il fuoco digestivo e riducendo l’adipe.

Sicuramente anche il plank è un esercizio molto utile per eliminare la cellulite, perché lavora sul core stimolando contemporaneamente cosce, pancia e glutei. Tutte zone solitamente colpite da cellulite.

Fare esercizio permette alla pelle di liberarsi dalle sostanze di rifiuto attraverso il sudore. In questo modo risulterà più fresca, pulita e rinnovata con evidenti benefici anche sulla cellulite.

Questo concetto ci rimanda ancora una volta alla causa di fondo della cellulite secondo l’Ayurveda, ovvero lo squilibrio dei dhatu. Quando i tessuti sono puliti e respirano, la pelle risulta più bella.

Ti consiglio di farti seguire da un insegnante di yoga certificato per praticare in tutta sicurezza.

Panchakarma

Letteralmente questa tecnica significa “le cinque azioni purificanti”. Si tratta di una serie di trattamenti particolari che l’Ayurveda suggerisce di eseguire ad ogni cambio stagione.

Queste cinque azioni hanno lo scopo di ripulire profondamente il corpo dalle tossine, ma devono assolutamente essere eseguite da un professionista.

Il fuoco digestivo

Come abbiamo visto, per capire come combattere la cellulite è fondamentale imparare a liberare il corpo dall’accumulo di tossine

Questo accumulo si verifica principalmente perché abbiamo un agni (fuoco digestivo) indebolito. 

Un agni forte ha il potere di digerire il cibo e di nutrire quindi tutti i tessuti, di donare energia e di eliminare correttamente le sostanze di rifiuto dal corpo. 

Se il nostro agni è debole tutto ciò non è possibile, si accumulano tossine e una delle conseguenze dal punto di vista fisico è proprio la cellulite. Questo perché un processo digestivo indebolito rallenta la circolazione di tutti i fluidi corporei, compresa ovviamente quella linfatica.

Come aumentare agni

Per rinforzare il tuo fuoco digestivo cerca di masticare molto a lungo ogni boccone e sorseggia acqua calda durante i pasti e durante la giornata.

Inoltre l’alimentazione dovrebbe seguire le indicazioni valide per la tua costituzione e ad ogni cambio stagione dovresti fare attenzione ad eseguire le routine stagionali consigliate dalla medicina ayurvedica. In questo modo riuscirai a mantenerti in equilibrio anche con i cambiamenti climatici.

Per combattere la cellulite è essenziale diminuire il sale, che causa ritenzione idrica ed è particolarmente aggravante del dosha Kapha. 

Prediligi spezie come curcuma, origano, cardamomo, pepe, chiodi di garofano e zenzero per preparare le tue pietanze e da aggiungere alle tue infusioni calde.

Guarda il video tutorial sul canale YouTube ConsapevOlistico per creare una crema anticellulite al cipresso. Se ti piacciono i nostri video metti un bel like, iscriviti al canale e attiva la campanella per essere sempre aggiornata sulle nuove uscite

Cosa bere per eliminare la cellulite?

Per imparare come eliminare la cellulite, l’Ayurveda consiglia l’assunzione di speciali tisane drenanti.

In ogni caso è sempre buona norma bere acqua calda, non bollente, a piccoli sorsi durante la giornata. Questo perché l’acqua fredda è controindicata soprattutto per Kapha, dosha particolarmente soggetto alla manifestazione della cellulite. In ogni caso l’acqua fredda è sempre sconsigliata perché crea congestione e non viene facilmente assorbita dall’organismo.

Se vuoi sapere di più su quanta acqua l’Ayurveda consiglia di bere per ogni dosha fai click qui.

Vediamo di seguito le più efficaci tisane drenanti secondo la medicina ayurvedica.

Brahmi

Più comunemente conosciuto come centella asiatica, il brahmi è una pianta adattogena originaria da India, Cina, Africa, Giappone e Sri Lanka.

In Ayurveda è utilizzata per il suo potere ringiovanente, dovuto principalmente ai derivati triterpenici contenuti nella centella. E’ indicata per tutti i dosha: è un tonico per Pitta, e calmante per Vata e Kapha.

E’ in grado di portare il flusso sanguigno verso il tessuto connettivo: capiamo presto quanto possa essere utile per eliminare la cellulite. 

Inoltre sostiene il fegato e aiuta la circolazione, rafforzando le pareti dei vasi sanguigni e favorendo l’eliminazione dei liquidi. Per questo motivo è un ottimo rimedio naturale per eliminare cellulite e ritenzione idrica. Smuove le adiposità localizzate, facendo apparire la pelle più tonica e compatta. 

Stimola anche la naturale produzione di collagene.

Puoi assumerla sotto forma di infusione o di tintura madre.

Acquista qui la Centella asiatica 

Tarassaco

Pianta conosciuta per il suo grande effetto depurativo su fegato e reni per promuovere l’eliminazione delle tossine e alleviare le relative conseguenze sul corpo fisico di questi accumuli. Riequilibra gli enzimi digestivi con un effetto benefico sul nostro agni.

L’Ayurveda utilizza il dente di leone sia per i disturbi a carico di fegato e reni che delle ghiandole linfatiche. Essendo una pianta con un’energia rinfrescante, risulta molto valida soprattutto per la cellulite e altri disturbi del Pitta dosha. Sarebbe da assumere con parsimonia invece per il dosha Vata.

In ogni caso il tarassaco è utile per una depurazione totale dell’organismo. Fattore che comporta una notevole diminuzione delle tossine e, quindi, della cellulite.

Puoi assumerlo in infusione, ma anche consumarlo crudo in insalata.

Acquista qui il Tarassaco

Ortica

Pianta ricca di preziosi minerali e altamente diuretica. L’ortica si comporta da tonico astringente ed è molto utile per supportare la microcircolazione e di conseguenza liberare i ristagni.

Puoi bere l’infusione, ma anche consumarla cotta al posto di altre verdure o in aggiunta a zuppe calde. Favorirai così il fuoco digestivo e avrai un effetto rimineralizzante e depurativo in un unico piatto.

Acquista qui l’Ortica

Tè di Giava

Si tratta di una piccola pianta originaria del sud-est asiatico. E’ un potente diuretico, utilizzato fin dai tempi più antichi per eliminare le tossine e per combattere la cellulite.

Il tè di Giava è un valido aiuto per eliminare la ritenzione idrica, la sensazione di pesantezza alle gambe e la cellulite.

Puoi bere l’infusione da sorseggiare calda durante il giorno, lontano dai pasti.

Acquista qui la Giava

Aloe vera

Ricca di vitamina A, E, C e D nonché di preziosi minerali e altri princìpi attivi importanti, l’aloe vera è un portento per combattere la cellulite. 

Purifica il sangue, disintossica, tonifica e ringiovanisce.

Utilizzare il gel di aloe vera sulla pelle è un ottimo metodo per contrastare gli inestetismi della cellulite perché questa pianta ha una straordinaria capacità di penetrazione e riesce a raggiungere gli strati più profondi dell’epidermide.

Aiuta ad eliminare gli eccessi dei dosha accumulati nei tessuti.

Puoi applicare il gel di aloe vera sulle zone colpite da cellulite, oppure bere il succo o preparare una tintura alcolica in casa con la polpa fresca della pianta.

Evita se puoi di acquistare prodotti già pronti, perché generalmente contengono molti conservanti chimici. Tieni presente che il succo di aloe conserva le sue proprietà per circa 24 ore!

Acquista qui il gel di Aloe vera

Come eliminare la cellulite con le spezie

Curcuma

La curcuma è un potente rimedio antinfiammatorio, utile sia per curare i disturbi epatici che per favorire l’eliminazione delle tossine ripulendo i tessuti.

Utilizzare la curcuma, il cui principio attivo principale è la curcumina, per condire le pietanze è un ottimo metodo disintossicante per combattere la cellulite.

L’importante è associarla sempre ad un pizzico di pepe nero per aumentarne l’assorbimento.

Al mattino a digiuno puoi preparare un’acqua calda con il succo di mezzo limone, 1/4 di cucchiaino di curcuma in polvere e una spolverata di pepe nero per fare una doccia interna che ti farà sentire leggera e ti aiuterà ad eliminare la cellulite. In questo modo farai anche il pieno di vitamina C, molto importante per trattare la pelle a buccia d’arancia.

Acquista qui la Curcuma

Cannella

La cannella è utile per riattivare il fuoco digestivo, causa principale dell’accumulo di tossine e quindi anche della cellulite. 

Inoltre migliora la circolazione sanguigna e la sua energia riscaldante promuove la sudorazione.

E’ meno indicata per Pitta, ma risulta davvero ottima per Vata e soprattutto Kapha.

Aggiungila spesso alle tue pietanze e bevande calde per stimolare il tuo agni.

Acquista qui la Cannella

Zenzero

Lo zenzero è un portento in caso di ristagni o blocchi, perché è in grado di smuoverli promuovendo una corretta eliminazione dei rifiuti. Aumenta il fuoco digestivo, soprattutto se lo utilizzi in forma secca. E’ ottimo soprattutto per Vata e Kapha.

Puoi preparare un’infusione da bere calda a digiuno e lontano dai pasti. Oppure puoi utilizzare l’infuso per delle frizioni sulle zone colpite da cellulite.

Vitamina C per cellulite

La vitamina C svolge un’importante azione antiossidante e spesso una carenza causa la comparsa della cellulite, oltre ad altri disturbi. 

Ti consiglio di consumare abbondantemente agrumi, soprattutto il limone, kiwi, prezzemolo, asparagi e peperoni rossi, non solo per eliminare la cellulite, ma anche per evitare altre problematiche più o meno serie.

A tal proposito, puoi anche prendere in considerazione l’idea di assumere l’integratore Triphala, una miscela di tre erbe indiane, tra cui Amalaki. Questa pianta contiene addirittura venti volte il valore di vitamina C rispetto ad un’arancia.

Questa miscela di tre erbe disintossica l’intero organismo, aumentando le difese immunitarie, alleviando le infiammazioni e migliorando il metabolismo dei grassi.

Acquista qui l’integratore Triphala

Leggi anche: Ritenzione idrica: rimedi naturali, cause e consigli.

Ora che sai come eliminare la cellulite, quali sono i tuoi rimedi preferiti?

Un abbraccio di luce positiva!

Deborah

Lascia un commento