carbonato-di-sodio-come-farlo-in-casa

CARBONATO DI SODIO: COME FARLO IN CASA

Il carbonato di sodio (formula chimica Na₂CO₃) è un sale di sodio dell’acido carbonico, conosciuto anche come “soda da bucato”.

Si tratta di una sostanza molto alcalina in forma di polvere, utilizzata soprattutto per prodotti di pulizia, grazie alle sue proprietà detergenti, sbiancanti ed igienizzanti.

Non è però da confondere con la soda caustica, con il bicarbonato di sodio e con il percarbonato di sodio.

Il carbonato di sodio è di grande aiuto nelle pulizie domestiche, non è inquinante, neutralizza i cattivi odori, igienizza ed ha un costo veramente economico.

Tuttavia non sempre è semplice reperirlo, ma come sempre noi abbiamo la soluzione: autoprodurlo!

Partendo infatti dal più conosciuto bicarbonato di sodio possiamo ricavarne il carbonato per utilizzarlo al bisogno. Tutto ciò ad un prezzo veramente minimo, ovvero al solo costo del bicarbonato!

I passaggi sono semplicissimi!

Attenzione: il carbonato di sodio non è adatto ad essere ingerito ed è tossico per le persone, quindi non utilizzarlo per scopo alimentare come puoi invece fare con il bicarbonato di sodio! Al contrario è un prodotto totalmente sicuro per l’ambiente.

PROCEDIMENTO

  1. Cospargi la teglia da forno con il bicarbonato, avendo cura di distribuirlo per bene
  2. Inforna a 220° per 30 minuti. Quindi mescola per uniformare la cottura e rimetti la teglia in forno per altri 30 minuti
  3. Lascia raffreddare (la polvere deve essere perfettamente asciutta)
  4. Travasa in un contenitore di vetro il tuo carbonato che potrai comodamente usare all’occorrenza

Come vedi l’operazione è di una semplicità unica: noi ormai lo creiamo sempre e non lo acquistiamo più. 

Ti consiglio vivamente di utilizzare una mascherina quando apri il forno in modo da evitare di respirare le sostanze irritanti.

Nella pratica accade che il bicarbonato di sodio ad alte temperature si sfalda e rilascia vapore acqueo e anidride carbonica, facendo così rimanere solo la soda, appunto il carbonato di sodio. Potrai notare che il prodotto si presenta infatti con un aspetto più granuloso rispetto a prima.

Puoi preparare una quantità maggiore di quella che ti serve per le pulizie e riporre il rimanente in un contenitore possibilmente di vetro in modo da averlo sempre pronto all’uso. La durata è molto lunga, quindi conviene prepararne in anticipo così da sprecare meno energia elettrica.

coupon-sconto-zenstore

GLI USI DEL CARBONATO DI SODIO

A livello di pulizie domestiche il carbonato è molto più detergente rispetto al bicarbonato. Essendo così potente dobbiamo tuttavia prestare attenzione a non utilizzarlo sulle superfici delicate.

Una volta creato puoi utilizzarlo per:

  • Creare un detersivo per la lavatrice 
  • Sgrassare pentole, forni, fornelli
  • Pulire le bottiglie utilizzate per l’olio o il vino
  • Sgrassare griglie e cappe
  • Igienizzare il WC
  • Eliminare le macchie di tè e caffè dai recipienti di plastica o ceramica

Leggi anche: Detersivo lavatrice ecologico fai da te

Ripeto: evita sempre di utilizzarlo su tessuti delicati e su superfici poco resistenti, come il cotto o il legno.

Ti ricordo ancora una volta che carbonato di sodio non è un prodotto ad uso alimentare, quindi non puoi utilizzarlo nemmeno per lavare frutta e verdura come faresti con il bicarbonato.

Presta anche attenzione ad evitare il contatto con gli occhi (nel caso risciacqua abbondantemente con acqua) perché essendo estremamente alcalino ha un’azione molto irritante.

Come vedi bastano pochi gesti e un po’ di volontà per imparare ad autoprodurre quello che ci serve e a liberarci dalle sostanze tossiche, risparmiando pure!

Se hai provato a fare il carbonato di sodio lasciaci un commento!

Un abbraccio di luce positiva!

Deborah

Lascia un commento