candida-albicans-come-prevenirla-in-estate

CANDIDA ALBICANS: COME PREVENIRLA IN ESTATE

Che cosa è la Candida albicans?

La candidosi è un’ infezione causata da funghi del genere Candida, nella maggioranza dei casi appartenenti alla specie Candida albicans.

codici-sconto-zenstore

In realtà questo fungo è già presente nella flora batterica intestinale e vaginale e nella mucosa orofaringea anche dei soggetti sani, senza creare danni.

Tuttavia può accadere che in determinate circostanze questo fungo inizi a proliferare in modo incontrollato. Questo succede ad esempio se il pH vaginale subisce alterazioni, se c’è uno squilibrio del sistema immunitario, a causa di sbalzi ormonali, diabete o in caso di terapie medicinali come gli antibiotici.

Ci sono fasi della vita in cui è più facile contrarre questo tipo di infezione. Ad esempio in menopausa, a causa della diminuzione degli estrogeni e del pH vaginale che diventa più alcalino. Oppure durante la gravidanza, periodo in cui avvengono dei cambiamenti ormonali importanti.

Anche se la candida può essere trasmessa per via sessuale, questo tipo di trasmissione non è però tanto significativo, perché l’infezione riguarda più che altro le difese immunitarie del soggetto. E infatti l’infezione da candida si può contrarre anche in assenza di rapporti sessuali.

In particolare la candida vaginale è davvero un disturbo molto comune

Pensa che circa il 75% delle donne in età fertile manifesta i sintomi di candida vaginale almeno una volta nella vita, di cui circa il 4% manifesta il disturbo in modo ricorrente.

Candida albicans sintomi

I sintomi più comuni di un’infezione da Candida albicans sono:

  • Prurito nella zona della vulva e della vagina
  • Perdite anomale di colore biancastro, dense, con l’aspetto simile alla ricotta
  • Rossore e infiammazione della vulva
  • Bruciore e dolore durante la minzione e/o durante i rapporti sessuali

Tutti questi sintomi tendono a peggiorare nei giorni che precedono la mestruazione.

Non sempre tutti i disturbi appena elencati si presentano contemporaneamente, quindi nel caso sospettassi un’ infezione da Candida albicans in corso ti consiglio di contattare il ginecologo per avere delle indicazioni accurate per il tuo caso specifico.

Candida uomo

Le donne sono certamente più esposte alle infezioni da candida, tuttavia anche gli uomini non ne sono esenti, soprattutto durante il periodo estivo. E i motivi sono esattamente identici per entrambi i sessi.

Nell’uomo la Candida albicans si manifesta a livello del pene con irritazione, gonfiore e prurito.

Perché è più frequente la candida in estate?

Anche se l’infezione da Candida albicans è, come abbiamo visto, molto comune soprattutto nelle donne, l’estate porta con sé diverse condizioni che favoriscono la sua manifestazione.

Diciamo che l’ambiente estivo, la piscina, il costume da bagno, il sudore aumentato rappresentano la situazione ideale per la proliferazione di Candida albicans, che inizia così a riprodursi in modo smisurato fino a provocare i sintomi visti sopra.

Ma vediamo in dettaglio quali sono le cause principali della candidosi in estate.

Umidità

In estate è facile constatare un aumento dell’umidità della zona intima perché sia in piscina che al mare dopo il bagno passiamo diverso tempo con il costume bagnato. E questa è una delle principali cause per cui l’ infezione da Candida albicans tende a manifestarsi maggiormente nella stagione più calda.

Un ambiente umido è infatti l’ideale per la proliferazione di funghi e batteri, che iniziano così a riprodursi senza controllo. 

In realtà il nostro microbiota vaginale è perfettamente in grado di tenere a bada funghi e batteri, ma è ovvio che se questi aumentano esponenzialmente tutto l’ecosistema di microrganismi entra in squilibrio e inizieremo inevitabilmente ad accusarne i sintomi.

Sudore

Con il caldo è normale sudare di più. E per questa ragione dovremmo cambiare la biancheria intima più frequentemente, così da evitare di lasciare campo aperto alla proliferazione di funghi, che amano gli ambienti umidi.

Presta attenzione anche al materiale della tua biancheria, che dovrebbe essere di cotone bianco in modo da permettere alla pelle di respirare.

Tamponi interni

Spesso in estate si tende ad utilizzare i tamponi interni per andare al mare o in piscina, per via della discrezione che, indubbiamente, ci permette di sentirci più libere. Tuttavia questo tipo di prodotto di igiene mestruale lavora per assorbimento, rischiando con il tempo di alterare la naturale umidità vaginale.

Anche gli assorbenti esterni convenzionali non sono il massimo, soprattutto con il caldo estivo. Perché trattengono umidità e calore, e quindi anche il sudore, creando proprio quell’ambiente adatto alla proliferazione di funghi e batteri.

L’ideale sarebbe optare per la coppetta mestruale come prodotto di igiene: discreta, comoda e sicuramente più indicata anche per prevenire le infezioni da candida.

Cloro della piscina

Ovviamente non causa infezione in modo diretto. Ma c’è da dire che può alterare il pH della vagina, lasciando così una porta aperta per le infezioni. 

Motivo in più per cui d’estate siamo più facilmente esposte alla Candida albicans.

Come prevenire la candida?

Lo stile di vita e l’alimentazione sono sicuramente due fattori cruciali per prevenire questa infezione.

Vediamo in dettaglio alcuni consigli per imparare a prevenire la candida in modo semplice e naturale.

Dieta per candida

Oltre ad un regime alimentare basato su prodotti genuini, biologici e di qualità, anche imparare ad introdurre quotidianamente cibi probiotici ci aiuta ad allontanare la candida.

Via libera quindi ad alimenti fermentati come yogurt, kefir, kombucha, miso, tempeh per prevenire la Candida albicans non solo in estate, ma tutto l’anno.

I cereali dovrebbero essere integrali, mentre gli zuccheri raffinati assolutamente da evitare perché questi microrganismi si nutrono proprio di essi. Per lo stesso motivo evita per un periodo anche la frutta zuccherina, come banane, uva e fichi, e anche alimenti che contengono lieviti, come la birra.

Usa i giusti prodotti per la tua igiene intima

Come abbiamo visto prima, sia i tamponi interni che esterni possono provocare alterazioni del pH e dell’umidità vaginale.

Prediligi la coppetta mestruale oppure assorbenti che siano di cotone lavabile. In questo modo eviterai di creare l’ambiente adatto alla proliferazione di funghi e batteri patogeni.

Igiene intima

D’estate tendiamo a lavarci con una maggior frequenza anche nelle zone intime, proprio perché il sudore ci dà la sensazione di cattivo odore. Un’igiene quotidiana delle parti intime è doverosa, ma dobbiamo prestare attenzione a non utilizzare saponi aggressivi che intaccherebbero il pH.

Un risciacquo per rinfrescarti con semplice acqua è più che sufficiente, mentre quando vuoi lavarti più a fondo utilizza un detergente con il giusto pH e che sia fatto con prodotti naturali.

Puoi anche crearlo a casa. A tal proposito ho preparato per te la ricetta di un Detergente intimo antibatterico davvero rispettoso delle delicate zone intime. La procedura è molto semplice, per cui ti consiglio di metterti subito all’opera! Per leggere la ricetta del detergente intimo fai click qui. Se preferisci guarda qui il video tutorial Detergente intimo antibatterico fai da te

Evita anche di usare deodoranti e profumi nelle zone intime che provocano irritazioni.

Il costume di ricambio

Come abbiamo visto, tenere addosso il costume bagnato aiuta la Candida albicans a diffondersi. Per cui un trucco molto semplice per prevenire il problema è portarsi via un costume di ricambio quando si va al mare o in piscina. In questo modo dopo il bagno potrai cambiarti e stare con il tuo bel bikini asciutto senza creare quella combinazione di condizioni che agevolano la proliferazione di funghi e batteri.

Per lo stesso motivo evita anche di usare pantaloni eccessivamente aderenti d’estate, prediligendo abiti e pantaloni ampi fatti con un tessuto traspirante.

Usa l’olio essenziale di Melaleuca

Puoi aggiungere poche gocce di olio essenziale di Tea Tree al tuo detergente intimo in modo da disinfettare la zona al momento del lavaggio. 

E’ un potente antibatterico e fungicida naturale che ti aiuterà sia a prevenire che ad alleviare i disturbi legati alla Candida albicans.

Sostieni il sistema immunitario

Questo è sicuramente il primo vero passo da compiere per prevenire la candida. Oltre ad una sana alimentazione e ad una corretta gestione dello stress, puoi supportare il tuo sistema immunitario con le amiche piante.

Echinacea, curcuma e semi di pompelmo possono fare molto per aumentare le naturali difese dell’organismo, rendendolo pienamente capace di gestire gli agenti patogeni.

Candida albicans cura

Se sospetti un’infezione da candida devi rivolgerti al tuo ginecologo che ti prescriverà le migliori cure adatte al tuo caso. Normalmente la terapia è locale e prevede l’applicazione di creme e ovuli vaginali.

Come aiuto naturale per contrastare la candida ti lascio la ricetta di una pomata all’argilla da applicare localmente e una ricetta degli ovuli vaginali fatti in casa.

Ovviamente dovrai sentire il parere del tuo ginecologo prima dell’applicazione di questi rimedi in caso di infezione in corso.

 

Le materie prime utilizzate provengono dal sito Zen Store e ho un CODICE SCONTO PER TE, sempre valido per tutti gli ordini che farai!

Trovi i link dei prodotti utilizzati nella ricetta direttamente nella lista ingredienti.

Quando effettui l’ordine, ricordati di inserire nel tuo carrello questi codici per usufruire degli sconti che abbiamo per te:

OLISTICZEN10-2022: ti sarà applicato uno sconto del 10% per tutti gli ordini a partire da 29 euro

OLISTICZEN12-2022: ti sarà applicato uno sconto del 12% per tutti gli ordini a partire da 49 euro

Usando questi codici, oltre ovviamente ad avere la possibilità di risparmiare, supporterai il nostro lavoro e potremo continuare ad offrirti contenuti gratuiti.

Grazie di cuore per il tuo prezioso sostegno!

Impacco all’argilla contro le infezioni vaginali

Ingredienti:

Procedimento:

1. Prepara l’infusione di timo versando l’acqua quasi a bollore sulla droga e lasciando a riposare coperto per 10 minuti. Quindi filtra e lascia raffreddare

2. Aggiungi argilla quanto basta fino a raggiungere la consistenza di una pomata

3. Applica la pomata sulla vulva e leggermente dentro la vagina aiutandoti con le dita

4. Lascia agire per almeno 30 minuti e poi risciacqua con acqua tiepida

Questa pomata ti aiuterà in caso di prurito e bruciore, donandoti anche una piacevole sensazione di freschezza.

Guada il video tutorial Impacco all’argilla contro la candida albicans.

Ovuli vaginali naturali

Ingredienti:

Procedimento:

1. Prima di tutto dobbiamo preparare l’oleolito di Lavanda e Calendula. Versa circa 100 gr in totale delle due piante officinali in un barattolo di vetro sterilizzato e coprile con circa 1 litro di olio di girasole. Copri il barattolo con un panno che permetta di traspirare e lascialo al sole a macerare per un mese. Cerca di smuoverlo tutti i giorni per permettere ai principi attivi di dissolversi nell’olio. Trascorso il mese, filtra l’oleolito in un contenitore di vetro scuro

2. Ora puoi creare gli ovuli veri e propri. Riscalda a bagnomaria l’olio di cocco e 2 cucchiai di oleolito di Lavanda e Calendula. Tieni ben mescolato e quando questi si sono fusi togli dal fuoco. In estate l’olio di cocco è già liquido, quindi puoi evitare di riscaldare tutto a bagnomaria e passare direttamente a miscelare i due oli mescolandoli finché sono completamente fusi.

3. Lascia raffreddare brevemente e quindi aggiungi l’olio essenziale di Tea Tree e mescola

4. Travasa in un barattolo di vetro sterilizzato e conservalo in freezer. Si manterrà intatto per diversi mesi

Guada il video tutorial Ovuli vaginali contro candida albicans.

Come usare gli ovuli vaginali

Preleva una piccola quantità di prodotto con una spatolina e forma una pallina con le dita, che poi dovrai inserire nella vagina prima di coricarti. Soprattutto in estate il calore dell’ambiente e delle mani farà sciogliere velocemente gli oli, quindi cerca di formare la pallina abbastanza rapidamente per introdurre l’ovulo intatto. 

Con la temperatura corporea gli oli poi si scioglieranno ed è probabile che esca un po’ di liquido dalla vagina. Ti consiglio semplicemente di spalmarlo sulle zone irritate e lasciare agire.

Pur essendo un prodotto completamente naturale, non abusarne! Se ti trovi in uno stadio iniziale di infezione da candida o hai bruciori e pruriti puoi usarne uno al giorno per 1 – 2 settimane. Se però dopo qualche giorno vedi che la situazione non migliora rivolgiti al ginecologo per i dovuti accertamenti.

L’obiettivo è sempre ritrovare l’equilibrio perduto, quindi usa gli ovuli solo in caso di bisogno e non per un periodo prolungato. La vagina, quando è in salute, è perfettamente in grado di auto-pulirsi e di contrastare gli agenti patogeni. Ed è proprio qui che vogliamo arrivare.

Tenendo in considerazione tutti i consigli visti sopra e usando dei semplici rimedi naturali dovresti essere in grado di prevenire e trattare questi disturbi senza grossi problemi.

Conclusioni

Come vedi l’ infezione da Candida albicans è molto comune e i metodi naturali per prevenirla e trattarla non mancano. Se l’infezione è in atto ti consiglio ancora una volta di andare dal medico e, una volta risolto il problema, iniziare poi a prestare attenzione a quanto ti ho suggerito in questo articolo.

I rimedi naturali che ti ho scritto sono sicuramente efficaci per disturbi lievi e in fase iniziale, quindi se dovessi ritrovarti a sperimentare i primi sintomi di candida puoi provare a creare la pomata all’argilla o gli ovuli in modo da bloccare in tempo l’infezione.

Dal punto di vista emotivo, la candida è collegata ad un senso di insicurezza e di vergogna nei confronti della propria sessualità. Prova a fermarti e a porti delle domande per risolvere la sfiducia che potresti provare relativamente a questo aspetto della tua vita.

Prima di lasciarti, ti voglio dire che è disponibile il mio nuovo libroCiclo felice in 4 passi“, un manuale pratico ed energetico in cui ti accompagno verso la riscoperta della tua ciclicità femminile, con molti consigli utili per alleviare i disturbi e i dolori legati al ciclo mestruale.

Per maggiori informazioni ti invito ad andare nella sezione “I nostri Libri”, facendo click qui.

Se questo articolo ti è stato utile condividilo sui social e con le amiche per aiutarle a prevenire la candida in modo naturale!

Un abbraccio di luce positiva!

Deborah

Lascia un commento