burro-vegetale-come-usarlo-in-cosmetica-naturale

BURRO VEGETALE: COME USARLO IN COSMETICA NATURALE

Il burro vegetale ha una composizione chimica molto simile a quella dell’olio vegetale che abbiamo approfondito nella prima lezione sulle materie prime cosmetiche.

Ma quali sono le differenze tra questi due ingredienti? Scopriamolo insieme in questa nuova lezione!

I prodotti che trovi in questo articolo di approfondimento sul burro vegetale provengono dal sito Zen Store e ho un CODICE SCONTO PER TE!

Trovi i link dei prodotti utilizzati nella ricetta direttamente nella lista ingredienti.

Quando effettui l’ordine, ricordati di inserire nel tuo carrello questi codici per usufruire degli sconti che abbiamo per te:

OLISTICZEN10-2022: ti sarà applicato uno sconto del 10% per tutti gli ordini a partire da 29 euro

OLISTICZEN12-2022: ti sarà applicato uno sconto del 12% per tutti gli ordini a partire da 49 euro

Usando questi codici, oltre ovviamente ad avere la possibilità di risparmiare, supporterai il nostro lavoro e potremo continuare ad offrirti contenuti gratuiti.

Grazie di cuore per il tuo prezioso sostegno!

Se preferisci guarda qui il video corso di cosmetica naturale – Burri vegetali. Se ti piacciono i video che proponiamo ogni settimana iscriviti al nostro canale ConsapevOlistico e attiva le notifiche per essere aggiornata sulle novità

Cos’è il burro vegetale?

Come anticipato, la composizione di oli e burri vegetali è molto simile. Infatti anche in questo caso siamo prevalentemente in presenza di miscele di trigliceridi.

Quello che salta subito all’occhio è però la consistenza fisica completamente diversa dei burri vegetali, che si presentano solidi, a differenza degli oli che rimangono invece liquidi.

Ma perché accade questo se abbiamo detto che oli e burri vegetali sono sostanzialmente composti da trigliceridi?

La differenza si spiega perché i burri sono composti per la maggior parte da acidi grassi saturi, mentre gli oli vegetali da acidi grassi insaturi.

Quindi è proprio la ricchezza di acidi grassi saturi che rende i burri vegetali solidi a temperatura ambiente, cosa che invece non accade con gli oli vegetali.

Le proprietà cosmetiche generali dei burri vegetali sono le stesse degli oli. Anche questi sono infatti emollienti, nutrienti e idratanti passivi.

Leggi anche la prima lezione di approfondimento sugli oli vegetali in cosmetica: Oli vegetali: quali sono i migliori per la tua pelle

Di conseguenza questi ingredienti possono essere utilizzati al pari dell’olio nelle nostre ricette di bellezza.

Quindi andremo ad inserirli in tutti quei prodotti che contengano una fase oleosa o grassa (creme, lozioni, unguenti, pomate, sieri, basami ecc.), evitando invece di includerli nei cosmetici di sola fase acquosa, come possono essere i tonici.

In alternativa possiamo utilizzarli puri, proprio come gli oli vegetali, perché anche se hanno una consistenza più solida si sciolgono comunque quando entrano a contatto con il calore corporeo.

Come nel caso degli oli, anche per il burro dovremo cercare quello più adatto alle nostre particolari esigenze.

I burri vegetali più conosciuti sono sicuramente quello di Karité, Cacao, Mango e Illipé.

Cerchiamo allora di vederli un po’ più da vicino per farci un’idea concreta di quale scegliere!

coupon-sconto-zenstore

Come scegliere il tuo burro vegetale

Burro di Karité

È ricavato dai semi di Butyrospermum parkii, originario dell’Africa centrale e occidentale.

Ha proprietà nutrienti, antiossidanti, cicatrizzanti e antinfiammatorie.

È un burro ricco di acido oleico, stearico e linolenico, che si assorbe lentamente.

Il burro di Karité è particolarmente utile per la pelle secca, disidratata e fotosensibile. Grazie alle sue proprietà calmanti è adatto ad essere utilizzato anche sulla pelle irritata dopo la depilazione.

Il burro di karité è comedogeno? No, non ti preoccupare, puoi utilizzarlo anche sulla pelle del viso. Tuttavia in questa zona è sempre meglio non esagerare con le quantità per non ritrovarsi con l’effetto eccessivamente unto.

In ogni caso sappi che si adatta a tutti i tipi di pelle perché non ostruisce i pori.

Protegge la cute dall’esposizione solare, ma non è ovviamente sufficiente da solo come schermo protettivo, bensì da aggiungere alla crema solare.

È ottimo per la pelle matura, che con l’uso costante rende più elastica e flessibile, e anche per le labbra e per ammorbidire le ruvidità di mani, piedi e gomiti.

Il Karité è efficace per la pelle scottata e in caso di eritema solare, grazie alla sua elevata frazione insaponificabile.

Sui capelli può essere utilizzato come impacco pre-shampoo per ripristinare le chiome secche e danneggiate (possibilmente in combinazione con altri oli vegetali per non creare un impacco troppo pesante), oppure da applicare in piccolissime quantità sulle punte.

Acquista il Burro di Karité facendo click qui.

Burro di Cacao

È un burro altamente nutriente e protettivo, ricco di acidi grassi oleico, stearico, palmitico e linolenico.

Ottimo per trattare e riparare la pelle secca, matura e danneggiata, ma non è indicato invece per la pelle grassa perché può ostruire i pori.

Riesce a creare un buon film protettivo sulla cute, impedendo la perdita di acqua per evaporazione e mantenendo così il giusto livello di umidità.

Lavora bene nel trattamento di cicatrici, smagliature, dermatiti, eczema, scottature e irritazioni ed è in grado di riparare le labbra screpolate, proteggendole ed ammorbidendole. Non a caso è uno degli ingredienti principali di burrocacao e prodotti per labbra in generale.

Sui capelli è ottimo per le doppie punte e capello crespo o danneggiato da colorazioni e sole. Possiamo a tal proposito fare un impacco pre-shampoo facendo fondere a bagnomaria il burro di Cacao e miscelandolo ad altri burri o oli vegetali.

Acquista il Burro di Cacao facendo click qui.

Burro di Illipé

Ha caratteristiche e aspetto molto simili al burro di Cacao, ma ha una temperatura di fusione un po’ più alta e un odore decisamente più delicato.

È ideale per tutti i tipi di pelle e soprattutto per quella più sensibile, dove attenua rossori ed irritazioni.

Ha un tocco setoso e non unge, ma lascia un delicato velo protettivo dagli agenti esterni.

Ripara i capelli, li rende più sani e forti e stimola la crescita. Lenisce il cuoio capelluto sensibile e soggetto a dermatiti.

Acquista il Burro di Illipé facendo click qui.

Burro di Mango

Come il burro di Karité, anche quello di Mango è adatto a tutti i tipi di pelle, anche a quella grassa perché non è comedogeno. Si fonde facilmente una volta entrato a contatto con il calore corporeo apportando vitamine, acidi grassi essenziali e antiossidanti di cui è composto.

Si assorbe rapidamente senza lasciare la sensazione di unto ed è particolarmente lenitivo in caso di punture d’insetto, scottature e irritazioni.

Stimola il rinnovo cellulare ed è ottimo per trattare i segni di invecchiamento cutaneo, proteggendo anche la pelle dai raggi ultravioletti.

Sui capelli riesce a riparare le fibre e a rendere la chioma più morbida e disciplinata, infatti si usa spesso all’interno dei balsami grazie all’acido stearico che li ammorbidisce senza appesantirli.

Acquista il Burro di Mango facendo click qui.

Qualsiasi sia il tuo burro vegetale preferito, conservalo sempre a temperatura ambiente e al riparo da luce solare diretta per non perdere le preziose proprietà contenute in questi meravigliosi doni della Natura.

Un abbraccio di luce positiva,

Deborah