amla-proprietà-e-usi-dell-uva-spina-indiana

AMLA: PROPRIETÀ E USI DELL’UVA SPINA INDIANA

L’amla (Emlbica officinalis, appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae) è un frutto che da pochi anni si è fatto spazio nel mondo occidentale. Ma che in realtà è da sempre utilizzato nella medicina orientale per il benessere del corpo e per la bellezza di pelle e capelli.

Tutti i prodotti che trovi in questo articolo sono di Zen Store.

Se vuoi fare un ordine ricordati di inserire questi codici nel carrello per usufruire degli sconti che abbiamo per te:

OLISTICZEN10-2022: ti sarà applicato uno sconto del 10% per tutti gli ordini a partire da 29 euro.

OLISTICZEN12-2022: ti sarà applicato uno sconto del 12% per tutti gli ordini a partire da 49 euro.

Usando questi codici, oltre ovviamente ad avere la possibilità di risparmiare, supporterai il nostro lavoro e potremo continuare ad offrirti contenuti gratuiti.

Grazie di cuore per il tuo prezioso sostegno!

Addirittura quest’albero è considerato sacro in India. Questa pianta ha infatti una vita molto lunga, è portatrice di fortuna, longevità e amore.

Cos’è l’amla

Come anticipato, si tratta del frutto di una pianta di origine indiana, che matura in autunno e che viene raccolto manualmente.

Questo frutto è anche conosciuto con il nome di uva spina indiana, proprio perché le bacche assomigliano agli acini d’uva, anche se sono grandi come una susina, e si presentano di colore giallo-verdognolo, molto sode al tatto.

L’ amla è una delle fonti naturali più ricche di vitamina C. Pensa che ne contiene quasi tre volte rispetto all’arancia. Non è un caso che l’amla venga chiamata anche con il nome di “succo dell’immortalità”.

Ma oltre ad essere utili in campo terapeutico, come vedremo tra poco, i frutti di amla sono eccellenti anche in cosmetica per la cura di pelle e capelli.

Ma vediamo più da vicino quali sono le proprietà dell uva spina indiana sia per la salute dell’organismo che in campo cosmetico!

Amla proprietà terapeutiche

In Italia è difficile reperire il frutto fresco di amla. Perciò per utilizzarla è possibile ricorrere alla polvere oppure alle compresse, utilizzandola quindi come un vero e proprio integratore alimentare.

L’uva spina indiana è ricca di saponine, bioflavonoidi, tannini, oltre a vitamina C, ferro, calcio, potassio, carotenoidi, vitamine del gruppo B.

Leggi anche: Fieno greco proprietà, tutti gli usi e controindicazioni

Secondo l’Ayurveda l’amla (in Sanscrito chiamata Amalaki o Dhari) ha eccellenti proprietà curative e agisce proprio come fosse un’infermiera.

Amalaki benefici:

  • Ringiovanente
  • Nutriente
  • Tonificante
  • Astringente
  • Rinfrescante
  • Lassativa
  • Afrodisiaca
  • Emostatica

Si tratta di uno dei rimedi ringiovanenti più potenti usati in medicina ayurvedica. Non solo, perché equilibra tutti i dosha anche se è particolarmente indicata per Pitta.

È un frutto che contempla tutti i sapori (tranne il salato) e la sua energia è rinfrescante.

Se preferisci guarda qui il video Amla: proprietà e usi dell’uva spina indiana. Se ti piacciono i video che proponiamo ogni settimana iscriviti al nostro canale ConsapevOlistico e attiva le notifiche per essere aggiornata sulle novità.

Vediamo più in dettaglio a cosa serve amla per uso interno

  • Aumenta i globuli rossi e favorisce lo sviluppo di nuovi tessuti
  • Rinforza denti, capelli e unghie
  • Nutre le ossa
  • Migliora la vista e la memoria
  • Combatte il sanguinamento gengivale
  • Allevia l’infiammazione intestinale
  • Rinforza il sistema immunitario
  • Protegge e supporta il fegato, il pancreas e i reni
  • Tiene a bada trigliceridi e colesterolo e controlla il livello di zuccheri nel sangue

Pensa che l’amalaki è alla base del preparato Chyawanprash, che è una marmellata composta da burro ghee, zucchero, miele e oltre 40 erbe officinali, considerato un eccellente tonico ricostituente in Ayurveda.

Non solo, perché l’amla è anche presente nel più conosciuto Triphala, una miscela di tre frutti indiani (amalaki, haritaki, bibhitaki) che è considerato un rimedio naturale tridoshico adatto a trattare ogni tipo di disturbo.

Puoi acquistare il Triphala biologico in polvere facendo click qui.

L’amla lavora su tutti e cinque gli elementi (etere, aria, fuoco, acqua, terra), aumenta Ojas ed è quindi considerato un alimento sattvico.

Per utilizzare amla come tonificante generale per l’organismo, solitamente si assumono circa 5 gr di polvere per una tazza di acqua calda, due volte al giorno. I dosaggi sono comunque da verificare in base alla propria costituzione e agli eventuali disturbi (in questo caso sotto controllo del proprio medico curante).

Per gli effetti benefici sopra descritti, l’amla può essere utilizzata anche per alleviare le seguenti problematiche:

  • Emorragie
  • Anemia
  • Diabete
  • Gastrite
  • Emorroidi
  • Osteoporosi
  • Stitichezza
  • Fegato debole
  • Perdita dei capelli e ingrigimento prematuro
  • Debolezza e convalescenza
  • Palpitazioni

Il sapore dell’amla è molto particolare e non è gradevole per tutti. Eventualmente aiutati con del miele se hai difficoltà a ingerire il liquido.

Evita il consumo di amla in caso di dissenteria e diarrea acuta, proprio per il suo effetto lassativo.

coupon-sconto-zenstore

Amla capelli

In India amalaki è stata usata fin dall’alba dei tempi per le sue meravigliose proprietà sui capelli.

A questo scopo è possibile utilizzare sia la polvere che l’ olio di amla puro.

Per acquistare l’olio di amla Khadi fai click qui.

Per acquistare la polvere di Amla fai click qui.

Vediamo quali sono i benefici dell’amla sui capelli:

  • Nutre, rinforza e lucida la chioma
  • Combatte l’ingrigimento ed esalta il colore naturale
  • Previene la caduta
  • Contrasta la forfora e riequilibra la produzione di sebo
  • Stimola i follicoli piliferi e, quindi, la ricrescita
  • Contrasta le doppie punte

Amla capelli: come si usa?

Amla polvere per capelli

Impacco rinforzante e volumizzante

Come si prepara l’impacco di amla? Per preparare un impacco di amla per capelli che sia rinforzante, volumizzante, districante e sebo-regolatore, mescola una quantità sufficiente di polvere con acqua calda in modo da riuscire a coprire tutta la lunghezza, le radici e il cuoio capelluto.

Quindi lascia riposare la pastella (che deve essere bella liscia e senza grumi) per circa una o due ore.

A questo punto applica il composto, copri con pellicola e asciugamano possibilmente caldo e lascia agire per un minimo di venti minuti. Al termine risciacqua con abbondante acqua.

Non è necessario fare lo shampoo dopo questo impacco, ma ti consiglio comunque di finalizzare il procedimento con un risciacquo acido (un cucchiaio di aceto di mele in un litro di acqua fresca).

Questa tecnica è particolarmente benefica per i capelli grassi, proprio perché purifica il cuoio capelluto.

Amla hesh dove comprarla per i tuoi impacchi su pelle e capelli: fai click qui.

Con erbe tintorie

Utilizza la polvere di amla insieme al tuo mix di erbe tintorie. Infatti permette di aumentare l’intensità della colorazione, proteggendo al contempo la pigmentazione del capello.

Tieni presente che l’amla di per sé non ha potere colorante. Ma potrai notare fin da subito la differenza quando inizi ad utilizzarla insieme all’henne: intensificherà i toni scuri e donerà volume e lucentezza dopo il lavaggio.

Shampoo naturale

Per creare uno shampoo completamente naturale, miscela la polvere di amla con quella di shikakai in acqua calda fino a creare una pastella omogenea. Quindi massaggia il cuoio capelluto e, successivamente, le lunghezze con delicati movimenti circolari. Lascia in posa per circa 20 minuti e risciacqua con abbondante acqua.

Vedrai che capelli da favola! All’impasto, se lo desideri, puoi anche aggiungere un po’ di polvere di kapoor per profumare, illuminare e stimolare ulteriormente la ricrescita.

Per acquistare la polvere di Kapoor fai click qui.

Per acquistare la polvere di Shikakai fai click qui.

Leggi anche: Shampoo volumizzante e rinforzante in polvere

Amla capelli biondi? Ecco, in questo caso non vanno molto a braccetto. Tieni presente che sia la polvere che l’ olio di amla tendono con il tempo a scure i capelli chiari. Pertanto fai attenzione ad utilizzare questi due prodotti se non desideri scurire la tua naturale colorazione.

Olio amla per capelli

L’olio di amla è particolarmente utile per le chiome più fragili e sfibrate. Ma essendo sebo-regolatore potrai utilizzarlo anche per i capelli grassi o con forfora. Vediamo come!

Impacco pre-shampoo

Per fare un impacco pre-shampoo, inumidisci leggermente i capelli e massaggia un po’ di amla oil su tutto il cuoio capelluto per circa 5 minuti. Quindi passa alle lunghezze e infine insisti sulle punte. Copri con pellicola trasparente e asciugamano caldo e lascia in posa per 20-30 minuti. Termina con il tuo abituale shampoo.

Puoi ripetere l’impacco una o due volte alla settimana, in base alle tue necessità.

Ricorda che puoi arricchire l’impacco pre-shampoo a base di olio indiano per capelli anche con altri ingredienti, in funzione del tuo tipo di capello e dello scopo che vuoi ottenere.

Ad esempio, se vuoi stimolare la crescita abbinalo all’ olio di ricino e all’ olio essenziale di legno di cedro.

Per i capelli grassi puoi abbinarlo all’ olio essenziale di limone e di rosmarino.

Invece per capelli particolarmente secchi puoi usare l’ olio essenziale di ylang-ylang.

Divertiti a creare il tuo mix preferito!

Doppie punte

Per contrastare le doppie punte, applica due gocce (non esagerare) di olio di amla solo sulle estremità asciutte. Per risultati più efficaci ripeti l’operazione tutti i giorni.

Amla per la pelle

Non solo per i capelli, ma anche per la pelle di viso e corpo l’amla è un vero concentrato di bellezza, grazie alle sue proprietà astringenti, purificanti, anti-age e soprattutto antiossidanti.

È particolarmente indicata per le pelli grasse, miste e con impurità in quanto agisce da purificante naturale, liberando i pori e pulendo la cute in profondità.

Non solo per la pelle grassa, bensì l’uva spina indiana è ottima anche per le pelli mature e spente. Grazie agli antiossidanti e alla vitamina C, l’amla riesce a contrastare i danni provocati dai radicali liberi, donando una luminosità immediata alla cute una volta risciacquata.

Inoltre aumenta la naturale produzione di collagene e favorisce il rinnovo cellulare.

Come usare l’amla sulla pelle?

Niente di più semplice!

È sufficiente utilizzare la polvere di amla esattamente come per l’impacco sui capelli, quindi miscelata ad acqua calda e lasciata riposare finché si raffredda. A questo punto puoi applicare il composto su tutto il viso asciutto e pulito, ma anche sul corpo.

Lascia in posa per circa 10 minuti e infine risciacqua.

Per un leggero effetto esfoliante puoi massaggiare delicatamente prima di passare al risciacquo. Naturalmente termina la routine con tonico, siero e crema idratante.

Un consiglio se hai la pelle sensibile o particolarmente secca: aggiungi al composto anche yogurt, miele o polvere di rose per evitare possibili arrossamenti dovuti all’elevato contenuto di vitamina C.

Amla controindicazioni

L’uva spina indiana è generalmente sicura e non vi sono particolari controindicazioni.

In caso di patologie, uso di farmaci o dubbi è comunque sempre consigliato il parere del proprio medico curante prima di assumerla per via interna.

In caso di applicazione topica esegui sempre un test in una piccola porzione di pelle per verificare che non vi siano reazioni.

Un abbraccio di luce positiva,

Deborah